Turchia: import di rottame ancora al palo

venerdì, 24 settembre 2021 10:23:11 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Ultimo aggiornamento: Turchia: il prezzo del rottame dalla regione baltica cala di 4,5 $/t

Il mercato turco delle importazioni di rottame è rimasto estremamente calmo questa settimana a causa di alcuni fattori di incertezza, primi su tutti le preoccupazioni legate al colosso immobiliare cinese Evergrande e gli annunci della FED e della Banca centrale turca. 

Le acciaierie turche non hanno fretta di ordinare rottame dopo aver effettuato diversi acquisti nelle scorse settimane. Secondo le stime, la Turchia ha bisogno di altri 5-10 carichi per le spedizioni di ottobre. Tenuto conto che i produttori turchi hanno la tendenza a lasciare qualche spazio libero per eventuali spedizioni immediate, la scelta di non acquistare al momento potrebbe essere mirata ad esercitare un'ulteriore pressione sulle quotazioni. D'altro canto, nemmeno i fornitori hanno fretta di vendere e quindi di accettare prezzi inferiori. Al momento il prezzo medio dell'HMS I/II 80:20 è stimato in 434 $/t CFR Turchia. La maggior parte delle fonti ritiene che prezzi dai 435 $/t in su siano praticabili nei prossimi giorni nel caso dei rottami di qualità premium, poiché garantirebbero ancora un buon differenziale rispetto alle quotazioni del tondo, attualmente pari a 670-680 $/t FOB. 

L'annuncio da parte di Evergrande di un accordo per pagare agli obbligazionisti interessi per 35,9 milioni di dollari su un bond in yuan in scadenza ieri, insieme agli aumenti di prezzo rilevati in Cina, hanno attenuato le tensioni ribassiste sul mercato globale. Un produttore siderurgico ha detto a SteelOrbis di non aspettarsi alcun effetto domino a livello internazionale a causa di Evergrande perché «la Cina terrà sotto controllo la crisi». Nel frattempo, un importante fornitore europeo ha affermato che «gli operatori di mercato stanno monitorando l'evolversi della questione Evergrande, ma forse dovremmo stare attenti ad altri fattori, come l'aumento dell'utilizzo di rottame a causa delle emissioni di carbonio, che condiziona maggiormente i prezzi della materia prima». Intanto, si registrano ancora richieste nei paesi del Sud-est asiatico e nel subcontinente indiano per rottami d'alta qualità in container, come new scrap e bonus scrap. D'altra parte, un'acciaieria turca ha sottolineato che non c'è domanda di rottame europeo e nordamericano, pertanto «se qualcuno ha bisogno di vendere, potrebbe essere costretto ad accettare prezzi poco più alti di 430 $/t CFR».

Dopo l'annuncio della FED e la decisione della Banca centrale turca di tagliare il tasso di interesse di riferimento di 100 punti base, al 18%, il clima è peggiorato nel mercato turco del rottame. Alcuni commercianti si aspettano un calo dei prezzi locali di 10-15 $/t. Altri affermano che non c'è domanda e già ieri sostenevano che «la settimana può già dirsi conclusa». Ciononostante, nel mercato turco si riscontra ancora una carenza di spessori sottili. Secondo quanto appreso da SteelOrbis, dopo una lunga assenza Yesilyurt tornerà ad offrire tondo sul mercato domestico nei prossimi giorni. 


Articolo precedente

Turchia, rottame: prezzi import ancora in aumento, si rafforza il mood rialzista

28 nov | Rottame e materie prime

Turchia, rottame “deep sea” in rialzo nell’ultimo scambio col Regno Unito

25 nov | Rottame e materie prime

Pakistan: inversione di tendenza per l’import di rottame, scambi ancora in calo

23 nov | Rottame e materie prime

India, rottame: prezzi import in calo, molta attività per anticipare l'inversione di tendenza

23 nov | Rottame e materie prime

Stati Uniti, rottame: previsti prezzi stabili o al ribasso per dicembre

23 nov | Rottame e materie prime

Rottame, Turchia: i prezzi franco Baltico resistono al trend ribassista, potrebbero portare a un aumento

21 nov | Rottame e materie prime

Pakistan: in aumento l’import di rottame a ottobre

21 nov | Notizie

India: modificate le tariffe su import ed export

21 nov | Notizie

Turchia, prezzi in calo nel mercato locale del rottame

18 nov | Rottame e materie prime

Turchia, rottame franco USA in discesa a 339,5 $/t CFR

18 nov | Rottame e materie prime