Rottame: ulteriori cali di prezzo negli scambi tra Europa e Turchia

venerdì, 10 settembre 2021 17:28:44 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Oggi 10 settembre sono stati resi noti diversi acquisti di rottame sul mercato turco, acquisti che hanno evidenziato prezzi stabili nel caso del materiale proveniente dai Paesi baltici e in ribasso nel caso del materiale europeo. 

Secondo quanto appreso da SteelOrbis, un'acciaieria di Osmaniye ha ordinato dalla Polonia dell'HMS I/II 80:20 al prezzo di 445 $/t e del bonus scrap a 460 $/t, nel termine CFR e con spedizione a ottobre. Prima di questa transazione, il prezzo di riferimento per il rottame proveniente dalla regione baltica ammontava già a 444-445 $/t. 

Inoltre, due carichi provenienti dal Belgio, entrambi contenenti materiale misto, sono stati acquistati rispettivamente ai prezzi medi di 440 e 436 $/t CFR Turchia. Per l'HMS I/II 80:20 sono state stimate quotazioni pari a 433 e 426-429 $/t CFR. Un carico di HMS I/II 80:20 proveniente dai Paesi Bassi, secondo i rumor, è stato ordinato da un produttore di Izmir al prezzo di 433 $/t CFR. Prima di questi scambi, i prezzi dell'HMS I/II 80:20 europeo si attestavano a 435-445 $/t CFR. 

Secondo gli intervistati, la decisione dei fornitori europei di vendere a prezzi più bassi senza il supporto del tasso di cambio dollaro/euro avrà un impatto negativo sul mercato turco del rottame. A pesare sui prezzi sono le elevate scorte di HMS I/II 80:20 dei fornitori europei. Intanto, un'azienda di raccolta tedesca ha affermato di aver venduto recentemente dell'HMS I/II 80:20 in Belgio a 310 €/t DDP. Un'altra fonte in Germania ha raccontato che un'importante acciaieria in Lussemburgo ha annunciato prezzi d'acquisto di 60 €/t più bassi rispetto al mese scorso, ovvero pari a 320 €/t reso acciaieria. Una settimana fa, lo stesso produttore puntava ad abbassare i prezzi di 40 €/t. D'altro canto, un fornitore europeo ha affermato che i flussi di materiale in ingresso sono rallentati del 30% rispetto al mese scorso. Inoltre, un importante fornitore francese ha detto di non avere alte scorte di rottame per settembre. Nella regione baltica, i fornitori sono riusciti a mantenere invariati i prezzi e non prevedono riduzioni per il momento.
Per quanto riguarda il rottame USA, SteelOrbis ha appreso che soltanto un carico statunitense viene offerto alla Turchia al momento. Questa carenza di offerte sta mantenendo bassa la pressione sul rottame dai Paesi baltici. 

Nel frattempo, parlando di prodotti finiti, i produttori turchi di acciai lunghi hanno ancora spazio nei loro libri ordini di ottobre. Una stabilizzazione dei prezzi del rottame potrebbe migliorare le cose, mentre nell'eventualità di un ulteriore calo delle quotazioni europee le acciaierie turche farebbero molta fatica a convincere i compratori ad acquistare. Le vendite scarseggiano anche nei mercati del Far East. Tuttavia, questa settimana il prezzo delle billette in Cina ha raggiunto i 710-715 $/t CFR, motivo per cui i fornitori turchi potrebbero riuscire a vendere tondo in Estremo Oriente. All'inizio di questa settimana, le offerte dalla regione turca di Iskenderun si attestavano a 705 $/t CFR Cina, ma non venivano accettate. Va anche sottolineato però che i compratori asiatici hanno ordinato grossi volumi di tondo nei mesi scorsi e che nel settore delle costruzioni continua a pesare l'emergenza pandemica. In conclusione, la domanda di tondo potrebbe restare debole nel breve periodo. 


Articolo precedente

Rottame, scambio franco Baltico chiuso a 366 $/t CFR Turchia

30 nov | Rottame e materie prime

India, importazioni di rottame inattive a causa dell'aumento dei prezzi e del rallentamento del mercato del tondo

30 nov | Rottame e materie prime

Turchia, rottame da cantieristica navale in aumento più marcato

30 nov | Rottame e materie prime

Germania, forte calo nel mercato locale del rottame

30 nov | Rottame e materie prime

Turchia: inizia a salire come previsto il rottame da cantieristica navale

29 nov | Rottame e materie prime

Polonia, prezzi locali del rottame in leggero calo a causa del commercio più lento

29 nov | Rottame e materie prime

Giappone: export rottame in calo nel periodo gennaio-ottobre

29 nov | Notizie

Turchia, rottame: prezzi franco USA a 360 $/t CFR, offerte in rialzo

29 nov | Rottame e materie prime

Turchia, rottame: prezzi import ancora in aumento, si rafforza il mood rialzista

28 nov | Rottame e materie prime

Turchia, rottame “deep sea” in rialzo nell’ultimo scambio col Regno Unito

25 nov | Rottame e materie prime