Rottame, Stati Uniti: migliora il sentiment, i prezzi di marzo dovrebbero aumentare

lunedì, 27 febbraio 2023 12:30:00 (GMT+3)   |   San Diego
       

La scorsa settimana, le fonti del mercato del rottame negli Stati Uniti ritenevano che i prezzi del rottame locale di marzo avrebbero avuto un andamento laterale o in aumento di 10-20 $/gt; tuttavia, gli avvenimenti dell’ultima settimana, come i prezzi ancora in crescita dell’HRC e l’aumento dei prezzi dei carichi di rottame in Turchia, hanno migliorato il sentiment.

All’inizio del mese, ad esempio, i prezzi dei carichi di HMS I/II 80:20 diretti in Turchia sono scesi da 424 $/t CFR a 413 $/t CFR, per poi risalire poco dopo a 420,50 $/t CFR. Giovedì scorso, invece, SteelOrbis ha confermato che l’ultima vendita dagli USA a un’acciaieria con sede a Iskenderun indica che i prezzi export dei carichi statunitensi di HMS I/II 80:20 si sono attestati a 450 $/t CFR, sebbene ci siano segnalazioni che alcuni venditori puntino a 460 $/t CFR per lo stesso tipo.

Inoltre, martedì scorso, Nucor e Cleveland Cliffs hanno annunciato un altro aumento dei prezzi dei laminati piani (il secondo in due settimane), fissando il prezzo base dell’HRC a 50 $/cwt (1.102 $/t).  Otto giorni prima, entrambe le acciaierie avevano stabilito un prezzo base dell’HRC di 45 $/cwt (992 $/t).

Prima dell’annuncio di martedì, i prezzi spot dell’HRC tendevano a 39,50-41,50 $/cwt (871-915 $/t) FOB.  Questa fascia di prezzo si è consolidata di circa 0,50 $/cwt (11 $/t) da quando sono stati diffusi gli annunci. (Tuttavia, le fonti hanno confermato che sono stati effettuati ordini di piccole quantità fino a 3,00 $/cwt, ovvero circa 66 $/t, al di sopra di questa fascia).

È sufficiente segnalare che gli operatori locali hanno espresso un rinnovato ottimismo per il mese di marzo. «Penso che ci sia molto slancio verso marzo» ha dichiarato una fonte del sud-est. «Penso che l’offerta sarà sufficiente a coprire la domanda, ma il mercato è certamente in crescita. Speriamo che la forza continui ad aprile e credo che, a questo punto, sarà così».

Concordano anche alcune fonti del Midwest e della regione di Chicago. «È più o meno quello che sto sentendo anche io» ha aggiunto una seconda fonte. «La previsione iniziale era partita da una forte stabilità e ora si sente parlare di frantumato a 20-30 $/gt e di alta qualità a 40-50 $/gt».

Un’ultima fonte ha convenuto che, mentre l’idea di un mercato in rialzo di 30 $/gt sembrava un po’ ottimistica alla fine di due settimane fa, «ora è fattibile».

Il ciclo di acquisti di marzo dovrebbe iniziare verso la metà o la fine di questa settimana.


Articolo precedente

Taiwan, rottame: prezzi in ulteriore calo, mercato ancora debole

23 feb | Rottame e materie prime

Vietnam, acciaio: importazioni in crescita a gennaio rispetto a dicembre

22 feb | Notizie

Pakistan, rottame: si attenuano le offerte di importazione negli ultimi accordi

21 feb | Rottame e materie prime

India, rottame: prezzi in calo, ma acquirenti ancora focalizzati sugli acquisti di spugna di ferro

21 feb | Rottame e materie prime

UNESID: produzione siderurgica spagnola in calo a dicembre

20 feb | Notizie

Pakistan, importazioni di rottame in calo a gennaio

20 feb | Notizie

Turchia, rottame: segnalati tre accordi della scorsa settimana

20 feb | Rottame e materie prime

Turchia, rottame da cantieristica navale: per il momento il mercato resta stabile

19 feb | Rottame e materie prime

USA: gli acquirenti di rottame all'evento ISRI prevedono una tendenza al ribasso dei prezzi locali a marzo

19 feb | Rottame e materie prime

Turchia, rottame: alcuni stabilimenti aumentano i prezzi locali

19 feb | Rottame e materie prime