USA: mercato dei coils indifferente allo stallo del rottame

lunedì, 19 luglio 2021 12:32:49 (GMT+3)   |   San Diego
       

Nonostante la stabilità dei prezzi del rottame (e perfino le previsioni di possibili diminuzioni), le quotazioni dei coils hanno continuato a tendere al rialzo nel mercato statunitense. Nelle ultime due settimane i prezzi dei coils laminati a caldo (HRC) sono passati da 1.852-1.940 $/t a 1.930-2.028 $/t FOB acciaieria. Allo tesso tempo, i coils a freddo (CRC) hanno raggiunto i 2.161-2.205 $/t FOB acciaieria dai precedenti 2.072-2.161 $/t.

Le ragioni dietro ai rialzi sono le stesse degli ultimi mesi: forte domanda, scarsa disponibilità di volumi sul mercato a pronti e lunghi tempi di consegna. Per gli HRC l'invio del materiale richiede tra le 6 e le 9 settimane, mentre per i CRC i tempi non sono inferiori a 8-10 settimane.


Articolo precedente

Cina: in calo le scorte dei principali prodotti siderurgici finiti

24 nov | Notizie

Cina, coils a caldo: produzione in crescita nel periodo gennaio-ottobre

18 nov | Notizie

Romania, coils a caldo: prezzi locali stabili nonostante la depressione del mercato

11 nov | Piani e bramme

Piani, Turchia: scendono i prezzi a causa della scarsa domanda e dell’import aggressivo

10 nov | Piani e bramme

Cina, coils a freddo: prezzi export ancora sotto pressione, la domanda non migliora

09 nov | Piani e bramme

Coils a caldo, Turchia: prezzi import competitivi risultano in nuovi accordi

04 nov | Piani e bramme

Cina: in calo le scorte dei principali prodotti siderurgici finiti

04 nov | Notizie

Usa, coils laminati: prezzi locali vantaggiosi, import “poco conveniente”

02 nov | Piani e bramme

Giappone: in calo l’export di acciaio nel periodo gennaio-settembre

31 ott | Notizie

Romania: produttore taglia i prezzi dei prodotti piani, stabili i prezzi dei rivenditori locali

28 ott | Piani e bramme