India: ulteriore calo dei prezzi di esportazione di coils e lamiere

martedì, 27 novembre 2018 12:51:32 (GMT+3)   |   Calcutta
       

Secondo quanto appreso da SteelOrbis, nell'ultima settimana i produttori indiani di acciai piani hanno ridotto ulteriormente i prezzi. Ciononostante, le vendite sono rimaste a livelli minimi perfino in mercati limitrofi quali Nepal e Bangladesh. "Gli esportatori commerciali sono rimasti inattivi nell'ultima settimana, poiché l'apprezzamento della rupia ha eliminato parte dell'opportunità di vendere all'estero - ha spiegato una delle fonti interpellate - mentre i grossi produttori indiani hanno abbassato le loro offerte allo scopo di fronteggiare l'incremento delle proprie scorte, senza tuttavia riuscire ad attirare l'interesse dei compratori". Inoltre, i compratori di mercati tradizionali come Indonesia e Vietnam non hanno mostrato alcun interesse nei confronti dei prodotti indiani dal momento che i fornitori cinesi hanno offerto prezzi molto più aggressivi. 

Rispetto ad una settimana fa le offerte indiane relative a coils laminati a caldo (HRC) sono scese di 15 dollari, a 565 $/t FOB. Allo stesso tempo, le offerte relative a coils laminati a freddo (CRC) e lamiere hanno fatto registrare un calo di 20 dollari, posizionandosi rispettivamente a 570 $/t e a 600 $/t FOB. 


Ultimi articoli collegati

India: prezzi di tondo e vergella sotto pressione a causa dell'aumento delle produzioni

Coils a caldo, le acciaierie indiane ritirano le offerte verso la Cina

Coils a caldo, esportatori indiani ottimisti

Coils a caldo, esportatori indiani preoccupati dalle tensioni con la Cina

Coils a caldo, esportatori indiani cauti nell'alzare i prezzi