India: gli esportatori di acciai piani riducono significativamente i prezzi

martedì, 26 febbraio 2019 11:29:41 (GMT+3)   |   Calcutta
       

Nell'ultima settimana gli esportatori indiani, in particolare i grossi produttori, hanno cercato di incrementare le vendite di acciai piani all'estero attraverso politiche di prezzo aggressive. L'anno fiscale sta infatti volgendo al termine e gli operatori puntano a ridurre il più possibile le proprie scorte entro la fine del mese prossimo. 

"Nonostante siano cresciuti i contratti chiusi in mercati chiave quali Indonesia, Vietnam, Malaysia e Bangladesh - ha riferito un trader con sede a Mumbai - i volumi medi di tali contratti non hanno fatto registrare la crescita sperata". 

Nel frattempo, altre fonti sostengono che l'incremento delle esportazioni indiane di prodotti piani non è sostenibile a causa dell'apprezzamento della rupia indiana rispetto al dollaro, nonché per il fatto che le acciaierie indiane non sono in grado di sopportare a lungo un abbassamento dei margini di profitto sul versante dell'export.

Rispetto ad una settimana fa, le offerte indiane relative ai coils laminati a caldo (HRC) sono scese di 30 dollari, a 500 $/t FOB. Nello stesso periodo, sembra che il totale delle vendite effettuate all'estero sia ammontato a 10.000-12.000 tonnellate. 

Le offerte riguardanti i coils laminati a freddo (CRC) hanno fatto registrare un calo di 15 dollari, posizionandosi a quota 540 $/t FOB. In questo caso, i contratti chiusi dalle grosse acciaierie hanno riguardato circa 8.000-10.000 tonnellate, principalmente in riferimento a consegne nel corso di marzo verso Indonesia e Vietnam.

Infine, le offerte riferite alle lamiere si attestano a 580 $/t FOB, facendo registrare una diminuzione di 20 dollari rispetto a sette giorni fa. In questo caso non si è avuta notizia di transazioni significative. 


Ultimi articoli collegati

Vale aumenta il livello di rischio nella diga Sul Inferior

USA: rallenta la produzione di acciaio grezzo nell'ultima settimana

USA: prezzi degli zincati a caldo invariati ma potrebbero calare a febbraio

JSW rimanda il completamento dell'espansione produttiva a Dolvi

Billette, previsto un aumento delle vendite dall'Iran