Forte ribasso dei prezzi degli HRC dalla Cina

mercoledì, 04 agosto 2021 10:42:47 (GMT+3)   |   Shanghai
       

Dopo i leggeri rialzi della settimana precedente, negli ultimi sette giorni le offerte di coils a caldo dalla Cina hanno iniziato a scendere di prezzo: negli ultimi due giorni i prezzi nel mercato domestico hanno continuato a calare, perdendo ben 49,5 dollari/t. Alla fine della scorsa settimana, Pechino aveva spiegato di puntare alla neutralità carbonica tramite un processo graduale e di lungo periodo. Di conseguenza, in Cina il mercato ha iniziato a pensare che i tagli alla produzione siderurgica non saranno drastici come si pensava inizialmente e che quindi l’offerta non calerà. Il nuovo scenario ha fermato l’aumento dei prezzi osservato finora.

Attualmente, le principali acciaierie cinesi offrono HRC SS400 con aggiunta di boro a 950-1.020 $/t FOB con spedizione a settembre, 950 $/t franco a bordo in media, in calo di 15 $/t rispetto alla scorsa settimana. Il prezzo di mercato più alto corrisponde alle offerte delle acciaierie più grandi, che al momento vendono solo sul mercato cinese. Il prezzo più basso è quello offerto dai produttori più piccoli. «Il mercato è preoccupato per i mancati tagli alla produzione per contenere le emissioni di CO2 [tali da non determinare un calo dell'offerta] e per questo motivo i prezzi all'esportazione sono diminuiti» ha spiegato un trader internazionale a SteelOrbis.

Il prezzo di mercato per i coils SS400 e sceso a 920-930 $/t FOB, in ribasso di 10 $/t rispetto alla settimana precedente. Tuttavia, finora la compravendita era stata rallentata a causa delle voci, ancora non smentite, sull’inasprimento delle tasse sull’export che, secondo alcuni, potrebbero rincarare del 10-11%. Per i paesi più lontani, come il Sud America, il prezzo di mercato potrebbe essere leggermente più alto (940 $/t circa) ma non ci sono ordini abbastanza recenti per confermare il dato.

Le offerte di HRC SAE1006 da parte delle piccole acciaierie cinesi si sono attestate a 930-960 $/t FOB. Non ci sarebbe domanda da parte dei clienti in Vietnam, dove i prezzi non superano i 925 $/t e le richieste di quotazioni scarseggiano.

Nella stessa settimana, i prezzi dei coils nel mercato domestico sono diminuiti notevolmente a causa del calo dei prezzi dei future sugli HRC e delle previsioni negative in termini di trend da parte dei player di mercato. Il 2 e il 3 agosto, il prezzo medio dei coils a caldo nel mercato cinese è calato di 320 RMB/t (49,5 $/t). Come di consueto in questo periodo dell’anno, la domanda ha continuato a scarseggiare  anche a causa del peggioramento della pandemia in Cina. Per la prossima settimana, ci si aspetta un ulteriore ribasso dei prezzi.

Ieri, martedì 3 agosto, le acciaierie cinesi offrivano HRC a 5.600-5.670 RMB/t (877.899 $/t), con un prezzo medio di 235 RMB/t (36,4 $/t), secondo i dati di SteelOrbis in calo rispetto al 27 luglio.  Rispetto al 2 agosto, il prezzo medio sul mercato domestico sarebbe più basso di 120 RMB/t (18,6 $/t).

Sempre ieri, i prezzi dei future sull’HRC sullo Shanghai Futures Exchange (SHFE) si erano attestati a 5.608 RMB/t (868 $/t), in calo di 288  RMB/t (44,6 $/t) o del 4,9% rispetto al 27 luglio.

1 $ = 6,461 RMB


Articolo precedente

Coils a caldo: gli esportatori indiani puntano a prezzi più alti, mood migliore

25 nov | Piani e bramme

Sudest asiatico: acciaierie attive nell’export di bramme, l’import si concentra su altre fonti

24 nov | Piani e bramme

Cina: in calo le scorte dei principali prodotti siderurgici finiti

24 nov | Notizie

Coils a caldo europei: i prezzi sembrano aver toccato il fondo, ma è ancora in dubbio l’aumento

23 nov | Piani e bramme

Coils a caldo, India: esportatori di nuovo competitivi nell'UE e nel Golfo dopo il ritiro della tassa sull'esportazione

22 nov | Notizie

India, coils a caldo: stabili i prezzi locali, ma si fa sentire il sentiment negativo

21 nov | Piani e bramme

Cina, lamiere d'acciaio: prezzi export stabili in seguito ad aumenti locali

21 nov | Piani e bramme

Cina, coils a caldo: produzione in crescita nel periodo gennaio-ottobre

18 nov | Notizie

Zincati a caldo, Cina: prezzi export in rialzo sulla scia dei laminati a caldo e a freddo

17 nov | Piani e bramme

Coils a caldo: i fornitori asiatici continuano a tagliare i prezzi in Europa

17 nov | Piani e bramme