Coils: prezzi sempre più giù in Turchia

lunedì, 23 maggio 2022 10:32:45 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Il mercato turco dei prodotti piani è ancora in discesa a causa della scarsa domanda, dell'insufficienza di vendite e del calo dei prezzi del rottame. Inoltre, sta pesando la politica di prezzo aggressiva adottata da uno dei produttori locali, Tezcan. I fornitori di coils laminati a caldo (HRC), dopo aver abbassato le loro offerte di 60 $/t all'inizio della scorsa settimana, hanno deciso di concedere altri piccoli sconti nei giorni scorsi. Anche i rilaminatori hanno concesso grossi sconti su rivestiti e laminati a freddo, con l'obiettivo di chiudere qualche vendita. 

Parlando di HRC, le offerte base in Turchia si attestano ufficialmente a 880-930 $/t franco produttore, risultando in calo di 10-20 $/t rispetto a metà della scorsa settimana. Tuttavia, diversi compratori hanno riferito di offerte a 850-860 $/t f.p. e sembra che perfino questi prezzi possano non essere più praticabili. «Le acciaierie non sono "fully booked" per luglio e la domanda non c'è, perciò stanno subendo una pressione sempre maggiore», ha affermato una fonte. All'export, le offerte turche sono scese di 10-20 $/t nell'ultima settimana, a 890-930 $/t FOB, nello specifico per l'Ue. 

Nei segmenti dei coils a freddo (CRC) e dei rivestiti, nell'ultima settimana la situazione è apparsa confusa in termini di prezzo. Alcuni rilaminatori hanno deciso di non seguire Tezcan e di non offrire quindi prezzi aggressivi, mentre altri, incluso qualche stocchista, hanno iniziato a vendere a prezzi molto bassi, nel tentativo di liberarsi delle scorte, ottenere liquidità ed evitare perdite ancora maggiori. I prezzi dei coils zincati a caldo (HDG) sono diminuiti di 60-80 $/t nell'ultima settimana, a 950-1.000 $/t franco produttore. Le offerte relative ai preverniciati (PPGI) sono state rare ma comunque in calo di 50-60 $/t, ossia pari a 1.070-1.100 $/t f.p. Tuttavia, alcune fonti hanno parlato anche di offerte a 1.050 $/t f.p. Infine, i prezzi dei CRC sono calati di 50 $/t nell'ultima settimana, raggiungendo i 950-1.030 $/t f.p.


Articolo precedente

Piani, Turchia: scendono i prezzi a causa della scarsa domanda e dell’import aggressivo

10 nov | Piani e bramme

Romania: produttore taglia i prezzi dei prodotti piani, stabili i prezzi dei rivenditori locali

28 ott | Piani e bramme

Romania: stabili i prezzi dei prodotti piani

20 ott | Piani e bramme

Romania, acciai piani: prezzi ancora in ribasso, in aumento laminati e rivestiti

17 ott | Piani e bramme

Romania, prezzi dei piani trascinati al ribasso dalla debolezza della domanda

04 ott | Piani e bramme

Giappone: in calo l’export di acciaio nel periodo gennaio-agosto

03 ott | Notizie

Laminati a caldo, Romania: prezzi perlopiù stabili

20 set | Piani e bramme

Coils a caldo: la Turchia tenta di aumentare i prezzi, acquirenti scettici

06 lug | Piani e bramme

Romania, prezzi dei prodotti piani ancora in ribasso

01 lug | Piani e bramme

Turchia: i coils a caldo trascinano al ribasso i prezzi di rivestiti e coils a freddo

29 giu | Piani e bramme