Vergella, rialzo delle offerte dalla Cina a fronte di una minor produzione

giovedì, 09 gennaio 2020 16:28:31 (GMT+3)   |   Shanghai
       

Secondo quanto appreso da SteelOrbis, le acciaierie cinesi hanno alzato di 15 $/t i prezzi della vergella all'esportazione, portando le proprie offerte a quota 475-485 4/t FOB. «Nonostante la domanda si sia indebolita con l'avvicinarsi del capodanno cinese, anche la produzione di vergella si è ridotta, andando a sostenere i prezzi» ha commentato un trader. 

Nel frattempo le offerte riguardanti la vergella proveniente dalla Malaysia si collocano attorno ai 480 $/t CFR Filippine, risultando invariate rispetto alla scorsa settimana. 

In data 8 gennaio Ma'anshan Iron and Steel, con sede nella provincia cinese dell'Anhui, ha alzato di 10 RMB/t (1,4 $/t) le proprie offerte relative alla vergella in acciaio rapido. Questa mossa è da vedersi nel contesto del previsto calo della produzione di vergella nel corso delle imminenti festività locali. 

Oggi 9 gennaio i prezzi dei future sul tondo hanno fatto registrare un incremento di 8 RMB/t rispetto allo scorso 2 gennaio sullo Shanghai Futures Exchange, raggiungendo i 3.555 RMB/t (511,5 $/t). 


Ultimi articoli collegati

In calo le esportazioni cinesi di travi, vergella e angolari/canaline

Calano i prezzi del tondo e della vergella "made in China"

Cina: Shagang Group annuncia prezzi invariati per i prodotti lunghi

Graduale crescita della produzione di tondo e vergella in Cina

Cina: crescono leggermente le scorte dei cinque principali prodotti finiti