Usiminas fatica a vendere MUSA in seguito al disastro di Brumadinho

lunedì, 11 febbraio 2019 12:49:57 (GMT+3)   |   San Paolo
       

Il produttore siderurgico brasiliano Usiminas starebbe faticando a trovare un acquirente per Mineração Usiminas (MUSA), la sua società di minerale di ferro, a causa del recente crollo della diga di Vale a Brumadinho, che finora ha causato la morte di 157 persone. Secondo Estadao, il disastro ritarderà probabilmente una potenziale vendita.

Usiminas ha ingaggiato BTG Pactual per assisterlo nella vendita dell’asset, di cui Sumitomo possiede il 30%. Secondo i media, MUSA avrebbe un valore di 1 miliardo di real.

Potenziali acquirenti potrebbero essere ArcelorMittal Brasil e Ferrous Resources, la seconda acquistata da Vale lo scorso anno. MUSA è situata nei pressi della miniera Serra Azul, di proprietà di ArcelorMittal Brasil.


Ultimi articoli collegati

Cina: Hesteel abbassa i prezzi del tondo

India: avviata indagine sull'import di acciaio inox dall’Indonesia

Export di tubi strutturali dagli USA in aumento ad agosto, calano su base annua

USA: importazioni di laminati mercantili in forte aumento su base annua

India: lieve calo dei prezzi della vergella