US Steel ricorre alla cassa integrazione

martedì, 20 agosto 2019 09:56:03 (GMT+3)   |   San Diego
       

Il produttore siderurgico statunitense US Steel ha annunciato che nelle prossime settimane ricorrerà alla cassa integrazione per quasi 200 lavoratori presso lo stabilimento di Great Lakes nel Michigan. L'annuncio, notificato secondo quanto previsto dal Worker Adjustment and Retraining Notification Act, arriva dopo la notizia del fermo degli altiforni di Gary Works e dello stesso stabilimento di Great Lakes, risalente allo scorso giugno. 

La cassa integrazione potrebbe durare più di sei mesi e riguardare la quasi totalità delle aree dello stabilimento, dall'altoforno alle operazioni di finitura. 

Un rappresentante di United Steelworkers ha dichiarato ai media locali che è previsto il ricorso agli ammortizzatori sociali anche per i lavoratori dell'impianto di Gary Works nell'Indiana. 


Ultimi articoli collegati

Coils a caldo: rimbalzo delle offerte dalla Cina, che però perdono competitività       

Turchia: ulteriori aumenti di prezzo sul mercato del rottame

Coronavirus: aziende siderurgiche operative ma con misure di prevenzione

Importazioni statunitensi di laminati mercantili in aumento a dicembre

Taiwan: China Steel Corporation alza i prezzi per il secondo trimestre