Samarco punta a una ristrutturazione del debito

giovedì, 31 gennaio 2019 13:34:30 (GMT+3)   |   San Paolo
       

Il produttore di pellet brasiliano Samarco, joint venture paritetica tra Vale e BHP Billiton, punta a stipulare un accordo con i creditori per una ristrutturazione del debito da 3,8 miliardi di dollari. Vale ha precisato che tale accordo non è ancora stato raggiunto.

Samarco spera di rinegoziare i 3,8 miliardi di dollari con scadenza nel 2022, 2023 e 2024. Il debito è legato ai contratti di esportazione prepagati, che ammontano a 3,8 miliardi di dollari.

Vale ha dichiarato che Samarco ha incontrato i creditori a novembre 2018, ricevendo offerte e presentando controfferte. Secondo un documento depositato questa settimana, Samarco “rimane disposto a impegnarsi” in negoziati per ristrutturare il debito.

Dopo il disastro di Mariana del novembre 2015, in cui rimasero uccise 19 persone, la produzione di Samarco è stata interrotta e non è stata più ripresa.


Ultimi articoli collegati

Vale: nessuna importante acquisizione in vista

Brasile: Brumadinho limita le attività delle aziende minerarie

Vale, il coronavirus mette a rischio la produzione di minerale

Corte brasiliana confisca 19 milioni di dollari a Vale

Vale investe nella sua linea ferroviaria di Carajas