NLMK, la controllata Stoilensky incrementerà l'output di minerale del 10%

lunedì, 09 aprile 2018 15:51:56 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Il gruppo siderurgico russo NLMK Group ha annunciato che la sua controllata Stoilensky GOK ha iniziato l'estrazione di quarzite sulla riva sud del deposito di Stoilensky. Secondo NLMK, lo sviluppo di questo sito e l'espansione complessiva delle attività minerarie consentiranno un aumento del 10% della produzione di minerale di ferro su base annua, fino a 38 milioni di tonnellate nell'anno in corso, e soddisferà il suo crescente fabbisogno di minerale di ferro.

NLMK ha dichiarato che il lancio dell'impianto di pellettizzazione di Stoilensky e i progetti volti ad aumentare la produzione di acciaio nel sito di Lipetsk richiedono maggiori volumi di quarzite, una risorsa che viene utilizzata come materia prima nell'impianto di arricchimento. Stoilensky prevede di fornire oltre 1,5 milioni di tonnellate di quarzite e 750.000 tonnellate di minerale provenienti dal giacimento meridionale entro la fine di quest'anno.

Secondo quanto dichiarato da NLMK, la crescita delle attività minerarie porterà ad un aumento della produzione di concentrato. Stoilensky prevede di produrre 17,4 milioni di tonnellate di concentrato nell'anno in corso, ovvero l'8,5% in più su base annua. Quasi sette milioni di tonnellate di questo volume saranno utilizzate per la produzione di pellet di minerale di ferro presso l'impianto di pellettizzazione, mentre 10,4 milioni di tonnellate saranno forniti a NLMK Lipetsk per ulteriore sinterizzazione.


Ultimi articoli collegati

Coils a caldo, alcuni produttori CIS sono già "sold out" per novembre

NLMK ripristina le attività a Stoilensky GOK

Sudafrica: output siderurgico in forte calo a luglio

Incidente alla GOK di NMLK ma nessun ritardo nelle spedizioni di ghisa e acciaio

Ucraina: produzione di minerale ferroso in calo per KZhRK nei primi otto mesi