L’UE chiude il riesame dei dazi antidumping sui laminati a caldo dall’Ucraina

martedì, 21 febbraio 2023 13:01:14 (GMT+3)   |   Istanbul
       

La Commissione europea ha annunciato di aver chiuso l’inchiesta di riesame in previsione della scadenza relativa alle misure antidumping sulle importazioni di laminati a caldo dall’Ucraina. Pertanto, i dazi antidumping sulle importazioni dall’Ucraina non sono più in vigore.

I dazi antidumping sulle importazioni dall’Ucraina di alcuni prodotti, tra cui i piani laminati a caldo, erano già stati temporaneamente sospesi il 4 giugno 2022. Il Consiglio europeo ha adottato un regolamento che consente la liberalizzazione degli scambi e altre concessioni commerciali nei confronti di alcuni prodotti ucraini per un anno, come riportato in precedenza da SteelOrbis.

La revisione in scadenza dei dazi antidumping sulle importazioni di piani laminati a caldo continuerà per quanto riguarda le importazioni da Brasile, Iran e Russia.


Articolo precedente

Romania, piani: stabile il mercato locale nonostante il calo dell’attività

17 mag | Piani e bramme

UE: avviata indagine antidumping sulla banda stagnata proveniente dalla Cina

17 mag | Notizie

Ucraina, esportazioni di prodotti piani in aumento nel periodo gennaio-aprile

17 mag | Notizie

UE: esaurite le quote di importazione della Turchia per vergella e profilati cavi

17 mag | Notizie

Messico, lamiera: in calo il consumo nel mese di marzo

17 mag | Notizie

Brasile, coils zincati: prezzi export in leggero aumento

17 mag | Piani e bramme

Messico, consumo di coils zincati in calo a marzo

17 mag | Notizie

Europa, coils laminati a caldo: le acciaierie rifiutano di abbassare i prezzi malgrado la debolezza della domanda

16 mag | Piani e bramme

Cina, coils zincati a caldo: in calo i prezzi di esportazione dopo la discesa dei prezzi locali

16 mag | Piani e bramme

Turchia, coils a caldo: importazioni scarse per via della domanda debole e della cautela degli acquirenti

16 mag | Piani e bramme