Liberty Primary Steel aggiornerà lo stabilimento di Whyalla con Danieli e CISDI

martedì, 11 dicembre 2018 11:01:44 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Liberty Primary Steel, parte della società britannica GFG Alliance, ha annunciato di aver firmato contratti con il plantmaker italiano Danieli e la società di servizi ingegneristici cinese CISDI Engineering per collaborare nell’aggiornamento del famoso stabilimento di Whyalla, situato nel sud dell’Australia. Liberty Primary Steel ha investito 340 milioni di sterline nel progetto.

Mentre Danieli seguirà la costruzione di una nuova linea ferroviaria e di un impianto di profilati strutturali pesanti, CISDI fornirà un impianto ad iniezione di carbone polverizzato.

Il presidente esecutivo di GFG Alliance, Sanjeev Gupta, ha dichiarato che la trasformazione renderà Whyalla un impoanto sostenibile, con una produzione di 1,8 milioni di tonnellate annue di acciaio di alta qualità. Inoltre, ha aggiunto che, considerando le fasi di progettazione, di costruzione e di avviamento, l’intero processo di aggiornamento avrà una durata di tre anni.
Gupta ha affermato che gli investimenti saranno finanziati attraverso una combinazione di fonti di finanziamento, tra cui le risorse di GFG e le finanze del venditore, e richiederà probabilmente il sostegno dei governi federali sia dell’Australia Meridionale sia dell’Australia.


Ultimi articoli collegati

USA annunciano nuovi dazi su prodotti derivati dell'acciaio e dell'alluminio

JSW Steel, utile netto in diminuzione nei primi nove mesi dell'anno fiscale

Cina: prezzi di cromo e ferrocromo – settimana 4

In calo le importazioni statunitensi di tubi strutturali a novembre

Coils zincati a caldo, stabili le offerte indiane