India: via al riesame del dazio sulle importazioni di tubi ss e tubolari strutturali dalla Cina

martedì, 23 febbraio 2021 17:24:33 (GMT+3)   |   Calcutta
       

Il governo indiano ha dichiarato che il Directorate General of Trade Remedies (DGTR) ha avviato un riesame dei dazi antidumping (AD) sulle importazioni di tubi senza saldatura e tubolari strutturali in acciaio legato e non legato provenienti dalla Cina.

Il riesame è iniziato il 19 febbraio 2021 e ha lo scopo di determinare se l'eventuale rimozione dei dazi attualmente in vigore porterebbe o meno al rischio di danni materiali nei confronti dell'industria locale.

La scadenza dei dazi – imposti per la prima volta nel febbraio 2017 – è prevista per il 16 maggio 2021.

Il riesame è stato richiesto da alcuni produttori locali, tra cui ISMT Limited e Jindal SAW Limited, i quali sostengono che il dumping di questi prodotti stia continuando anche dopo l'imposizione del dazio e che vi sia stato un aumento significativo del volume delle importazioni.

Il DGTR ha dichiarato di aver deciso di avviare il riesame dal momento che «esisterebbe la probabilità del persistere del dumping di queste merci provenienti dalla Cina se si lasciasse scadere il dumping esistente».


Ultimi articoli collegati

India: calo dell'import di coking coal in aprile-febbraio

USA: confermato il dazio sui tubi per condotte saldati da Turchia e Corea del Sud

Tata Steel verso l'accorpamento delle consociate Bamnipal Steel e Tata Steel BSL

India-UE, riprendono le trattative sul commercio bilaterale

Commissione economica eurasiatica riesamina il dazio sulle importazioni di tubi dall'Ucraina