India: l'Orissa creerà una banca fondiaria per offrire terreni a progetti siderurgici

mercoledì, 03 ottobre 2018 12:18:12 (GMT+3)   |   Calcutta
       

Il governo dello stato indiano dell’Orissa, secondo quanto comunicato da un funzionario dell'agenzia di sviluppo industriale dello stato, sta creando una banca fondiaria per attirare investimenti nel settore siderurgico e far sì che la regione diventi il fulcro dell’acciaio del paese.

Il funzionario ha riferito che il progetto di creare una banca fondiaria segue la decisione del governo dell’Orissa di assegnare 2.700 ettari di terreno a JSW Limited per la costruzione di un'acciaieria da 12 milioni di tonnellate annue.

Il terreno situato presso il porto di Paradip, sulla costa orientale, era stato inizialmente stanziato e consegnato a POSCO India che, tuttavia, ha abbandonato gli investimenti previsti per un’acciaieria da 11 milioni di tonnellate annue dopo non essere riuscita ad ottenere un blocco di minerale di ferro dal governo locale.

Il funzionario ha affermato che la banca fondiaria ha il potenziale per offrire 121.000 acri di terra a potenziali investimenti in progetti siderurgici.

Il governo dell’Orissa avrebbe inoltre invitato la joint venture tra Steel Authority of India Limited (SAIL) e ArcelorMittal, che sta progettando la costruzione di un’acciaieria per il settore automotive, a collocarsi nell’Orissa, offrendole terreni adeguati attraverso la sua banca fondiaria.


Ultimi articoli collegati

Cina: produzione di acciaio grezzo in crescita nel 2019

Minerale di ferro in ripresa, cresce la domanda per il materiale di qualità

Tubi saldati, stabili le offerte turche ma con sconti su grossi volumi

India: il rafforzamento della rupia sostiene i prezzi degli zincati a caldo all'export

Rottame, significativo calo del prezzo nell'ultimo scambio USA-Turchia