EUROFER: esportazioni di acciaio verso paesi terzi in calo del 10% in gennaio-novembre

martedì, 05 febbraio 2019 15:47:14 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Secondo quanto riportato nell'Economic and Steel Market Outlook 2019-2020/Q1 2019 Report pubblicato dalla European Steel Association (EUROFER), le esportazioni totali di prodotti siderurgici dall'UE verso paesi terzi sono diminuite del 10% su base annua nei primi undici mesi del 2018.

EUROFER ha dichiarato che, mentre nel primo semestre del 2018 le esportazioni di prodotti finiti hanno registrato soltanto un lieve calo (-2%) rispetto allo stesso periodo del 2018, la riduzione dei volumi delle esportazioni è stata più marcata nella seconda metà dell'anno, a causa degli effetti combinati delle restrizioni commerciali istituite a livello globale e del rallentamento della crescita della domanda mondiale di acciaio. Le esportazioni sono calate del 18% su base annua nel terzo trimestre del 2018 e in modo analogo nel periodo ottobre-novembre.

Nel periodo gennaio-novembre 2018, le esportazioni verso gli Stati Uniti sono diminuite del 3% su base annua, mentre quelle verso la Turchia sono scese del 29%. Il fatto che il calo delle esportazioni dell'UE verso gli USA sia rimasto relativamente modesto è dovuto alla fedele base di clienti dei produttori di acciaio dell'UE in quel mercato, dove la maggior parte dei compratori è stata evidentemente disposta a pagare un sovrapprezzo per ottenere prodotti di specifico valore.

EUROFER ha affermato che il marcato aumento delle importazioni e il continuo calo delle esportazioni hanno determinato un aggravamento del deficit commerciale dell'UE, passato dai 9,9 milioni di tonnellate del 2017 a 17,4 milioni di tonnellate nel 2018.


Ultimi articoli collegati

EUROFER chiede alla Commissione europea un'indagine anti-sussidi sui coils a caldo turchi

UE: in calo le importazioni di coils a caldo nel primo trimestre

Turchia: importazioni di ghisa in crescita nel primo trimestre

Ucraina: l'export di semilavorati diminuisce ad aprile, Italia principale destinazione

Turchia: export di vergella in calo nel primo trimestre 2020