Cina: Tangshan ordina a quattro acciaierie di fermarsi a seguito di violazioni

mercoledì, 07 aprile 2021 16:20:50 (GMT+3)   |   Istanbul
       

L'Ufficio di protezione ambientale di Tangshan in Cina ha sanzionato 15 produttori siderurgici e ordinato a quattro acciaierie di fermare le attività a seguito di violazioni riscontrate durante le ispezioni dell'1-4 aprile. 

L'Ufficio ha riportato 48 casi di violazioni ambientali e comminato multe per un totale di 19,2 milioni di yuan (2,9 milioni di dollari). 

A Hebei Xinda Iron and Steel Group, Tangshan Jinma Iron and Steel Group, Tangshan Medium and Heavy Plate e Tangshan Songting Iron and Steel è stato ordinato di fermare le operazioni a causa di falsificazioni di dati. 

Questi sviluppi dovrebbero determinare un ulteriore restringimento dell'offerta di billette e prodotti piani laminati a caldo nell'area di Tangshan, portando infine a un rialzo delle quotazioni. Come già riportato da SteelOrbis, le restrizioni più severe riguardano sette aziende che possiedono una capacità produttiva di acciaio grezzo tra i 2,5 e 10 milioni di tonnellate all'anno. Dovranno ridurre le emissioni del 50% nel periodo dal 20 marzo al 30 giugno, mentre dovranno ridurre le emissioni del 30% dal 1° luglio al 31 dicembre. Altre 16 aziende siderurgiche dovranno ridurre le emissioni del 30% fino alla fine dell'anno.


Ultimi articoli collegati

Australia conferma dazi sull'import di tondo dalla Cina

Minerale di ferro, prezzi CFR Cina – 9 aprile

Cina: prezzi di ghisa e coking coal – settimana 14

Minerale di ferro, prezzi CFR Cina – 5 aprile

Billette, crescono i prezzi verso la Cina