Cina: l'import di semilavorati raggiunge i 3 milioni di tonnellate nel 2019

martedì, 04 febbraio 2020 16:06:58 (GMT+3)   |   Shanghai
       

Secondo i dati mensili di importazione ed esportazione diffusi dalle autorità doganali cinesi, nel 2019 l’import di semilavorati in acciaio in Cina è ammontato a 3,06 milioni di tonnellate, registrando un aumento del 189,7% rispetto all'anno precedente. Nell'ultimo mese dell'anno la crescita è stata di 57,9 punti percentuali superiore a quella registrata nel periodo gennaio-novembre. 

A dicembre, le importazioni di billette e bramme in Cina sono ammontate a 860.000 tonnellate, dato in crescita del 34,4% rispetto alle 640.000 tonnellate di novembre e del 689,3% su base annua.

I fornitori russi e iranianisono quelli che hanno beneficiato maggiormente dell'aumento della domanda cinese di semilavorati. Questa tendenza non è destinata a continuare nel primo trimestre del 2020; si prevede un notevole calo della domanda cinese di semilavorati a causa dell’epidemia del coronavirus e del minor interesse all'acquisto nel periodo dicembre-gennaio.


Ultimi articoli collegati

Produzione cinese di minerale ferroso in aumento ad agosto

Graduale crescita della produzione di tondo e vergella in Cina

Cina: forte incremento della produzione di coils ad agosto

Cina: produzione giornaliera di acciaio ancora alta a fine agosto, in forte calo le scorte

Baosteel: la produzione di acciaio in Cina supererà il miliardo di tonnellate nel 2020