Cina: i prezzi degli acciai finiti potrebbero scendere a settembre

giovedì, 22 agosto 2019 15:51:16 (GMT+3)   |   Shanghai
       

Secondo il nuovo report del China Iron and Steel Institute (CISA) ci sono diversi fattori che indicano un possibile calo dei prezzi dell’acciaio cinese a settembre.

Prima di tutto nel mese di luglio sono aumentati i livelli delle scorte di acciai finiti. Alla fine del mese infatti si sono attestati a 15,23 milioni di tonnellate, dato in aumento di 1,22 milioni di tonnellate o dell’8,75% rispetto alla fine di giugno. Al 16 agosto le scorte erano a 15,69 milioni di tonnellate, in aumento ancora di 460.000 tonnellate o del 3,04% rispetto a luglio. Questo incremento delle scorte influenzerà negativamente il prezzo degli acciai finiti nel prossimo periodo.

Secondo fattore, nel mese di luglio la produzione media giornaliera di acciaio grezzo in Cina è stata pari a 2,749 milioni di tonnellate, dato in calo del 5,8% rispetto al mese prima ma che ha costituito il quarto maggior risultato di sempre dopo il picco storico registrato a giugno. La CISA ritiene che l’elevato tasso di utilizzo della capacità influenzerà negativamente il mercato degli acciai finiti.

Terzo fattore, il China Iron Ore Price Index (CIOPI) era al 16 agosto a quota 88,71 $/t, il 23,50% in meno rispetto a fine giugno. Secondo la CISA i prezzi del minerale d’importazione – ancora relativamente elevati – dovrebbero scendere ulteriormente nel prossimo periodo. Secondo quanto appreso da SteelOrbis, al 21 di agosto i prezzi del fine ore con il 62% di contenuto di ferro si attestavano già a 82,75 $/t CFR.

Quarto fattore, la Cina ha esportato 39,97 milioni di tonnellate di acciai finiti nel corso dei primi sette mesi dell’anno, dato che evidenzia un calo del 2,9% annuo. La CISA ha invitato i produttori cinesi ad aumentare la qualità dei prodotti e a mantenere la competitività sul mercato globale.

Secondo l’associazione i prezzi degli acciai finiti dovrebbero calare nel corso di settembre, in quanto le diminuzioni dei prezzi del minerale di ferro non saranno di alcun supporto. Ciononostante, la domanda di acciaio dovrebbe registrare una ripresa.


Ultimi articoli collegati

Coils a caldo: rimbalzo delle offerte dalla Cina, che però perdono competitività       

Turchia: ulteriori aumenti di prezzo sul mercato del rottame

Coronavirus: aziende siderurgiche operative ma con misure di prevenzione

Importazioni statunitensi di laminati mercantili in aumento a dicembre

Taiwan: China Steel Corporation alza i prezzi per il secondo trimestre