Cina: calo degli utili dei produttori siderurgici in gennaio-settembre

martedì, 27 ottobre 2020 11:34:54 (GMT+3)   |   Shanghai
       

La Commissione nazionale per lo sviluppo e le riforme (NDRC) cinese ha dichiarato che la produzione di acciaio in Cina è aumentata nei primi nove mesi dell'anno e che al contempo si è registrato un incremento della domanda. Di conseguenza, il calo degli utili registrato dalle acciaierie cinesi nei primi sette mesi dell'anno ha indicato un ulteriore rallentamento. 

Nel periodo gennaio-settembre 2020 i produttori di acciaio membri della CISA hanno dichiarato di aver registrato un utile lordo aggregato di 137,5 miliardi di yuan (20,6 miliardi di dollari), in calo del 9,46% su base annua. La contrazione è stata di 19,14 punti percentuali inferiore rispetto a quella rilevata nei primi otto mesi. 

Nel periodo in oggetto, la produzione cinese di acciaio grezzo è ammontata a 781,59 milioni di tonnellate, registrando un aumento del 4,5% su base annua. Al 30 settembre i prezzi medi di importazione del minerale di ferro sono ammontati a 123 $/t, in crescita del 32,25% su base annua. I prezzi dell'acciaio, allo stesso tempo, sono calati in media dello 0,09% su base annua. 

La CISA ha affermato che in questo contesto i ricavi di vendita dei membri CISA nei primi nove mesi dell'anno sono ammontati a 3,397 trilioni di yuan (0,51 trilioni di dollari), registrando una crescita del 5,44% su base annua.

1 $ = 6,6725 RMB


Ultimi articoli collegati

Cina: calano le scorte dei cinque principali prodotti finiti 

Rallenta l'export cinese di tondo e vergella

Cina: export di fogli e lamiere in calo nei primi dieci mesi del 2020 

Consociata di HBIS riattiverà tre altiforni entro la fine dell'anno

Produzione di carbone in lieve aumento in Cina nei primi dieci mesi