Brasile: da ArcelorMittal e Gerdau idee per la ripresa del settore siderurgico brasiliano

lunedì, 31 agosto 2020 14:50:01 (GMT+3)   |   San Paolo
       

Benjamin Baptista Filho, CEO di ArcelorMittal Brasil SA, e Harley Scardoelli, direttore finanziario di Gerdau, hanno partecipato lo scorso venerdì a una web conference organizzata dall'associazione siderurgica brasiliana, durante la quale hanno fornito osservazioni e idee su come il settore siderurgico brasiliano potrà riprendersi dalla crisi dovuta alla pandemia di COVID-19.

Baptista Filho ha commentato che «l'ultima volta che l'industria siderurgica brasiliana ha operato all’80% della sua capacità risale al 2013, quando la maggior parte dell'acciaio prodotto veniva consumata internamente. Da quel momento in poi, il settore siderurgico si è deteriorato». II CEO di ArcelorMittal Brasil ha aggiunto che «nonostante le incertezze, nei prossimi anni ci dovrebbe essere una ripresa graduale e sostenibile». Una condizione necessaria per una ripresa così sostenibile secondo baptista Filho è l'attivazione nazionale di tutte le riforme proposte, «inclusi i servizi igienico-sanitari, con investimenti previsti pari a 70 miliardi di real brasiliani (12,9 miliardi di dollari) fino al 2023».

Scardoelli ha affermato che anche in un clima di forte incertezza, il segmento dell'edilizia civile è rimasto resiliente, e ha aggiunto che tra gli obiettivi di Gerdau per il futuro è inclusa la capacità del Brasile di attirare investimenti in edilizia civile e infrastrutture. «Abbiamo bisogno di avanzare su diversi obiettivi – ha continuato il direttore finanziario – comprese le riforme fiscali e amministrative del governo brasiliano. […] Tutti i paesi rilevanti dal punto di vista economico hanno un settore siderurgico forte. Tuttavia, il PIL del settore è in calo in Brasile».

Secondo Baptista Filho altri argomenti chiave per una ripresa sostenibile includono la garanzia dell'accesso ai mercati di consumo allentando restrizioni quali la Sezione 232 degli Stati Uniti. «Per ripristinare la capacità di produzione a circa l'80%, avremo bisogno di esportare. Il mercato interno non sarà sufficiente» ha affermato.


Ultimi articoli collegati

ArcelorMittal Brasil verso il riavvio di un altoforno a Tubarão

Produzione brasiliana di acciaio grezzo in crescita ad agosto

Vale chiude definitivamente un impianto di manganese

Brasile: Samarco conferma la ripartenza a dicembre

Vale ha 15 giorni per rispondere al congelamento beni