Rottame, prezzi in aumento a Taiwan mentre i compratori sudcoreani oppongono resistenza

venerdì, 25 ottobre 2019 15:18:31 (GMT+3)   |   Istanbul
       

I prezzi del rottame sono cresciuti nuovamente a Taiwan dopo che le ultime offerte dei fornitori statunitensi sono state accettate. Nel frattempo, i compratori sudcoreani hanno continuato a richiedere prezzi inferiori che tuttavia non sono più disponibili sul mercato. 

Le offerte relative all'HMS I/II 80:20 statunitense in container sono aumentati di 5-10 $/t a 240 $/t CFR. Questa settimana sono stati chiusi scambi per 10.000-20.000 tonnellate di rottame a un prezzo di 238 $/t CFR. Questi risulta in aumento di 8 $/t rispetto ai livelli della scorsa settimana. 

Intanto, il produttore siderurgico sudcoreano Hyundai Steel ha aperto un'offerta d'acquisto di rottame H2 giapponese a 22.000 JPY/t (203 $/t) FOB, lo stesso prezzo di due settimane fa. Tuttavia «è difficile trovare fornitori che acconsentano a un prezzo simile», ha commentato un operatore asiatico. Le offerte dal Giappone sono salite questa settimana a 23.000 JPY/t (212 $/t) FOB. 

1 $ = 108,647 JPY


Ultimi articoli collegati

Cina: nel 2021 la ripresa dell'import di rottame influenzerà il mercato della ghisa

Corea del Sud: avviate indagini sull'import di laminati piani inossidabili da tre paesi

CELSA a IREPAS: il trend dei prezzi a livello globale è chiaramente rialzista

Prezzi del rottame stabili a Taiwan

A Taiwan trend laterale dei prezzi del rottame