Rottame, migliora il sentiment in Turchia

giovedì, 30 settembre 2021 15:46:37 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Il clima dopo diverse settimane sta finalmente migliorando nel mercato dell'import di rottame in Turchia. Le acciaierie turche hanno iniziato ad ordinare materiale per le spedizioni di novembre e oggi 30 settembre sono stati resi noti diversi scambi. Il prezzo dell'HMS I/II 80:20 europeo è aumentato significativamente in una transazione, mentre quelli del rottame proveniente dai Paesi baltici sono cresciuti leggermente.

Secondo quanto appreso da SteelOrbis, un'acciaieria di Iskenderun ha ordinato dal Belgio 20.000 tonnellate di HMS I/II 80:20, 10.000 tonnellate di frantumato e 10.000 tonnellate di un mix di HMS I e P&S al prezzo medio complessivo di 442 $/t CFR. Per l'HMS I/II 80:20 è stato stimato un prezzo di circa 433 $/t CFR, mentre quelli del frantumato e del P&S ammonterebbero rispettivamente a 15 e 20 $/t in più. Tre giorni fa, l'HMS I/II 80:20 europeo era stato acquistato al prezzo di 425 $/t CFR Turchia, perciò è ragionevole affermare che le quotazioni del rottame in partenza dall'Europa hanno recuperato terreno allineandosi a quelle rilevate in altre regiorni. 

Inoltre, è stato riferito che un altro produttore di Iskenderun ha prenotato da San Pietroburgo 20.000 tonnellate di HMS I/II 80:20 al prezzo di 435 $/t e 12.000 tonnellate di bonus scrap a 450 $/t, nel termine CFR Turchia. Il carico sarà spedito nella prima metà di novembre. Secondo un altro rumor, un secondo carico proveniente da San Pietroburgo è stato acquistato ai prezzi di 434 $/t CFR per dell'HMS I/II 80:20 e di 449 $/t CFR nel caso del bonus scrap. Secondo indiscrezioni, il volume totale ammonterebbe a 30.000 tonnellate. Prima di questa transazione, i prezzi del rottame proveniente dalla regione baltica ammontavano a 433-442 $/t CFR Turchia, con il limite superiore rappresentato però da una transazione chiusa a condizioni particolari con un fornitore finlandese. 

Un importante fornitore europeo ha affermato che si registrano richieste di prezzo dalla Turchia ma che questo «non è l'unico paese che sta chiedendo rottame. Stiamo registrando una buona domanda da altre regioni, come il Sud-est asiatico e il subcontinente indiano». La stessa fonte ritiene che l'aumento dell'utilizzo di rottame nella produzione, il rallentamento dei flussi in arrivo nei cantieri e gli elevati tassi di nolo su entrambe le sponte dell'Atlantico potrebbero spingere i prezzi del rottame oltre i 460 $/t CFR Turchia nel prossimo periodo. Un fornitore tedesco ha affermato che nella sua ultima vendita con destinazione Anversa il prezzo dell'HMS I/II è ammontato a 300 €/t DDP, quello dell'HMS I/II 80:20 a 310 €/t DDP. Secondo un'altra fonte, l'aumento delle quotazioni del petrolio e l'inflazione a livello globale avranno un impatto anche sul rottame. Un trader ha dichiarato che i suoi partner europei non stanno offrendo in Turchia nonostante la presenza di richieste di prezzo da parte delle acciaierie turche. Infine, i fornitori statunitensi al momento risultano ancora assenti, ma diverse fonti hanno iniziato a prevedere prezzi stabili o addirittura in ripresa. 


Articolo precedente

Rottame, scambio franco Baltico chiuso a 366 $/t CFR Turchia

30 nov | Rottame e materie prime

India, importazioni di rottame inattive a causa dell'aumento dei prezzi e del rallentamento del mercato del tondo

30 nov | Rottame e materie prime

Turchia, rottame da cantieristica navale in aumento più marcato

30 nov | Rottame e materie prime

Germania, forte calo nel mercato locale del rottame

30 nov | Rottame e materie prime

Turchia: inizia a salire come previsto il rottame da cantieristica navale

29 nov | Rottame e materie prime

Polonia, prezzi locali del rottame in leggero calo a causa del commercio più lento

29 nov | Rottame e materie prime

Giappone: export rottame in calo nel periodo gennaio-ottobre

29 nov | Notizie

Turchia, rottame: prezzi franco USA a 360 $/t CFR, offerte in rialzo

29 nov | Rottame e materie prime

Turchia, rottame: prezzi import ancora in aumento, si rafforza il mood rialzista

28 nov | Rottame e materie prime

Turchia, rottame “deep sea” in rialzo nell’ultimo scambio col Regno Unito

25 nov | Rottame e materie prime