Rottame, i prezzi superano i 290 $/t CFR Turchia

lunedì, 09 dicembre 2019 17:44:35 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Le acciaierie turche sono state costrette ad accettare ulteriori aumenti sui prezzi del rottame proveniente dall'estero. Sembra che in alcuni casi i prezzi abbiano superato i 290 $/t CFR. 
Un'acciaieria della regione di Izmir ha acquistato un carico da un fornitore della regione baltica alla fine della scorsa settimana. Il carico in questione include 20.000 tonnellate di HMS I/II 80:20 al prezzo di 289,25 $/t CFR e 5.000 tonnellate di bonus scrap a 299,25 $/t CFR. Sarà spedito nella prima metà di febbraio. Di conseguenza, il prezzo del rottame proveniente da questa regione è cresciuto di 9,25 $/t rispetto al precedente livello. 

Gli operatori del mercato ritengono che i prezzi del rottame possano crescere ulteriormente dal momento che oggi 9 dicembre sono state registrate sia nuove offerte sia nuovi prezzi di transazione. Secondo diverse fonti sembra che dell'HMS I/II 80:20 sia stato ordinato dal Regno Unito a 292 $/t CFR Turchia. Ciononostante, non si dispone di ulteriori dettagli nel momento in cui si scrive. 
Dopo una lunga pausa sono state registrate nuove offerte dagli USA per la Turchia. Del rottame HMS I/II 80:20 statunitense è stato offerto al prezzo di 295-298 $/t CFR con spedizione a dicembre. 

La maggior parte delle fonti ritiene che le acciaierie continueranno ad acquistare materiale di importazione e che i prossimi scambi faranno registrare aumenti di prezzo.


Ultimi articoli collegati

Prezzi del rottame invariati sul mercato turco

Turchia: stabili i prezzi del rottame da cantieristica navale

Rottame, stabile il prezzo import in Turchia

Produttore turco ordina rottame dal Canada 

Rottame, prezzo in aumento in un nuovo scambio USA-Turchia