Rottame, i compratori turchi ordinano materiale da Romania e Libia

mercoledì, 04 dicembre 2019 18:13:38 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Le acciaierie turche restano attive negli acquisti di rottame proveniente da regioni limitrofe. A partire dalla fine della scorsa settimana, 10.000-15.000 tonnellate di HMS I/II 80:20 sono state ordinate dalla Romania a 266-267 $/t CFR, prezzo in rialzo di 5-6 $/t rispetto ai precedenti livelli. Attualmente i fornitori rumeni stanno cercando di alzare le proprei offerte dal momento che lotti provenienti dalla regione baltica sono già stati venduti ad almeno 280 $/t CFR. Le fonti ritengono che per il rottame proveniente dalla Romania e dall'Est Adriatico possa funzionare un prezzo di 270-272 $/t CFR. 

Il rottame A3 russo in partenza da Rostov viene offerto a 277-278 $/t CFR Turchia. Ciononostante, le acciaierie turche non sembrano pronte a pagare più di 275-276 $/t CFR per il rottame russo. 

Nel frattempo, è cresciuto l'interesse per il rottame proveniente dalla Libia. Dalla fine di novembre circa 20.000-30.000 tonnellate di HMS I/II 90:10 sono state vendute in Turchia a prezzi pari o superiori a 250 $/t CFR. Inoltre, sono in corso ulteriori trattative. Anche i fornitori israeliani sono sul mercato con offerte pari a 260 $/t CFR per l'HMS I/II 75:25, in rialzo cioè di 10 $/t rispetto alle precedenti indicazioni. Ciononostante non sono stati registrati scambi recenti tra Israele e Turchia.


Ultimi articoli collegati

Prezzi del rottame invariati sul mercato turco

Turchia: stabili i prezzi del rottame da cantieristica navale

Rottame, stabile il prezzo import in Turchia

Turchia: lieve aumento del rottame proveniente da porti vicini

Rottame, prezzo in aumento in un nuovo scambio USA-Turchia