USA: offerte per coils a freddo provenienti da Russia, Turchia, Taiwan e Messico

mercoledì, 20 ottobre 2021 11:09:40 (GMT+3)   |   San Diego
       

Secondo quanto appreso da SteelOrbis, diversi trader negli Stati Uniti stanno offrendo coils laminati a freddo (CRC) provenienti da Russia e Turchia a «meno di 80 $/cwt» (1.764 $/t) DDP porti del Golfo USA, contro il range di 80-85 $/cwt (1.764-1.874 $/t) DDP registrato a inizio ottobre.
Allo stesso tempo, il materiale proveniente da Taiwan e Messico viene offerto a 80-85 $/cwt (1.764-1.874 $/t), rispettivamente DDP porti del Golfo USA e FOB Texas.


Articolo precedente

Cina, laminati a caldo: offerte export in aumento per via dei future più forti, domanda problematica

29 nov | Piani e bramme

Giappone, coils a caldo: gli esportatori continuano a tagliare i prezzi

29 nov | Piani e bramme

Vietnam: continuano ad aumentare le assegnazioni all’esportazione di HRC

29 nov | Piani e bramme

India, export coils a caldo: vendite in aumento, prezzi più bassi rispetto alla scorsa settimana

29 nov | Piani e bramme

Coils a caldo: aumentano i prezzi dell’export brasiliano

29 nov | Piani e bramme

Cina, lamiera: stabili i prezzi export, in un range limitato i prezzi locali

28 nov | Piani e bramme

Coils a caldo: gli esportatori indiani puntano a prezzi più alti, mood migliore

25 nov | Piani e bramme

Sudest asiatico: acciaierie attive nell’export di bramme, l’import si concentra su altre fonti

24 nov | Piani e bramme

Cina: in calo le scorte dei principali prodotti siderurgici finiti

24 nov | Notizie

Coils a caldo europei: i prezzi sembrano aver toccato il fondo, ma è ancora in dubbio l’aumento

23 nov | Piani e bramme