Turchia: produttori di coils a caldo preoccupati dall'inchiesta UE

giovedì, 29 marzo 2018 16:33:52 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Nell'ultima settimana la domanda di coils laminati a caldo (HRC) è rimasta debole in Turchia, mentre i prezzi locali sono rimasti pari a 660-690 $/t franco produttore.

Intanto, i produttori turchi temono le conseguenze dei dazi statunitensi e dell'inchiesta di salvaguardia avviata dalla Commissione Europea lo scorso 26 marzo su 26 tipologie di prodotti siderurgici. Qualora l'Unione Europea - il più importante mercato export dei produttori turchi di acciai piani - decidesse di istituire un dazio, il mercato turco degli acciai piani subirebbe forti ripercussioni. Già solo la notizia dell'apertura dell'inchiesta ha iniziato ad esercitare effetti negativi sulla domanda di coils a caldo in Turchia. 

Attualmente, nelle regioni di Eregli e Gebze, i commercianti offrono HRC a prezzi tra i 670 e i 700 $/t franco magazzino, invariati rispetto a sette giorni fa. 


Ultimi articoli collegati

Prezzi del tondo stabili in Turchia

India: JSW sempre più vicina alla costruzione di un'acciaieria nell'Odisha

Brasile: lieve rialzo del prezzo del tondo per l'export

Bulgaria: i produttori di tondo alzano i prezzi

USA: terminata la salita dei prezzi dei coils a caldo