Turchia: la domanda di coils a caldo resta debole

venerdì, 08 giugno 2018 11:20:46 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Nell'ultima settimana la domanda di coils laminati a caldo (HRC) è rimasta debole in Turchia, tuttavia i produttori locali hanno mantenuto prezzi pari a 570-590 $/t franco produttore. I compratori continuano a rimandare ogni acquisto al periodo successivo alla fine del Ramadan e alle elezioni del 24 giugno.

Nel frattempo, i compratori europei sono restii ad ordinare HRC dalla Turchia a fronte dell’indagine di salvaguardia che la Commissione Europea sta portando avanti sulle importazioni di prodotti siderurgici. Gli stessi compratori stanno chiedendo agli esportatori turchi di garantire loro consegne rapide e prezzi bassi.

Tornando al mercato interno turco, nelle regioni di Eregli e Gebze, i commercianti offrono HRC a prezzi tra i 590 e i 620 $/t franco magazzino, cioè invariati rispetto a sette giorni fa. Anche a valle i compratori puntano a mantenere le scorte su livelli bassi per via dell’approssimarsi del periodo estivo.


Ultimi articoli collegati

Coils a caldo, i produttori turchi puntano a ulteriori aumenti di prezzo

Turchia: i prezzi dei coils a caldo toccano nuove vette

Coils a caldo, i produttori turchi alzano nuovamente i prezzi

Turchia: in calo l'import di coils a caldo nei primi cinque mesi

Turchia: prezzi dei coils in aumento sul mercato spot