Turchia: ancora pressioni ribassiste sui prezzi dei coils a caldo

venerdì, 13 aprile 2018 09:33:07 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Nell'ultima settimana, sul mercato turco, i produttori locali di coils laminati a caldo (HRC) hanno ridotto i prezzi di 10 $/t, portandoli al livello di 650-680 $/t franco produttore, mentre la domanda è rimasta debole. Tenuto conto del calo dei prezzi degli HRC a livello globale e del fatto che il materiale di importazione in Turchia viene offerto a 610-640 $/t CFR, i compratori hanno la forte sensazione che i produttori continueranno a ridurre i prezzi. Di conseguenza, essi preferiscono rinviare qualsiasi acquisto e continuano ad esercitare pressioni sui prezzi. 

Nel frattempo, nelle regioni di Eregli e Gebze, i commercianti offrono HRC a prezzi tra i 660 e i 690 $/t franco magazzino, in calo di 10 $/t rispetto a sette giorni fa. 


Ultimi articoli collegati

USA: export di barre laminate a caldo in flessione a dicembre

Billette CIS: cresce la domanda, ma anche la competizione

Minerale di ferro, prezzi al 14 febbraio

Prezzi degli zincati a caldo in rialzo negli Emirati Arabi

Turchia: Icdas alza ulteriormente il prezzo del tondo