Coils inox, offerte dalla Cina ancora in rialzo

martedì, 03 agosto 2021 15:41:23 (GMT+3)   |   Shanghai
       

I prezzi aggiornati al 3 agosto dei coils in acciaio inox provenienti dalla Cina hanno raggiunto quota 3.350-3.450 dollari/t FOB, in rialzo di 50 dollari/t rispetto al 27 luglio.

Sempre nello stesso periodo, nella provincia dello Shanxi, il produttore Taigang Stainless Steel Co. ha alzato il prezzo dell’inox di 750 RMB/t (116 dollari/t).

Sul London Metal Exchange (LME), negli ultimi 7 giorni, dopo una prima fase in rialzo, i prezzi del nichel hanno incominciato a calare. Per quanto riguarda i prezzi dei future sull’inox sullo Shanghai Futures Exchange (SHFE),  il 2 e il 3 agosto si è registrato un calo consistente, che ha avuto un’influenza negativa sui prezzi nei mercati spot. Tuttavia, le scorte di acciaio inossidabile hanno iniziato a diminuire a causa dei limiti di produzione imposti dal governo cinese, cosa che dovrebbe spingere i prezzi verso l’alto.

Martedì 3 agosto, il prezzo dei future sull'inox ha chiuso sullo SHFE a 18.715 RMB/t (2.897 $/t), in calo di 475 RMB/t (-2,5%) rispetto ai 19.190 dello scorso 27 luglio.

1 $ = 6,4761 RMB


Tags: Inox Inox Cina Far East 

Articolo precedente

Cina, inox: aumentano i prezzi export

15 nov | Piani e bramme

Cina, export inox: i prezzi seguono un trend laterale

08 nov | Piani e bramme

Outokumpu, aumento dell'utile netto e dei ricavi da gennaio a settembre

04 nov | Notizie

Cina, acciaio inox: prezzi export in calo

02 nov | Piani e bramme

Spagna, Acerinox: registrato un utile netto inferiore nel terzo trimestre

31 ott | Notizie

Produzione acciaio inox in calo nel primo semestre

27 ott | Notizie

Cina, inox: trend laterale per i prezzi export

25 ott | Piani e bramme

Cina, previsioni ribassiste per il consumo di acciaio inossidabile nel 2022

21 ott | Notizie

Cina, prezzi export stabili per l'acciaio inossidabile

18 ott | Piani e bramme

Cina, inox: trend laterale per i prezzi export

11 ott | Piani e bramme