Coils a caldo: produttori cinesi concentrati sul mercato domestico

martedì, 24 agosto 2021 17:48:40 (GMT+3)   |   Shanghai
       

I prezzi dei coils laminati a caldo (HRC) offerti dalla Cina all'estero sono rimasti invariati nell'ultima settimana. Allo stesso tempo, le vendite hanno continuato ad essere scarse a causa della bassa domanda e dell'incertezza riguardo al nuovo dazio sulle esportazioni cinesi che potrebbe essere annunciato la prossima settimana. I produttori cinesi sono al momento concentrati sul mercato interno, dove i prezzi hanno ricominciato lentamente a crescere all'inizio di questa settimana. 

Attualmente, le principali acciaierie cinesi offrono HRC SS400 con aggiunta di boro a 950-1.020 $/t FOB con spedizione a ottobre. «La domanda all'estero dovrebbe restare debole, ma è difficile che la Cina abbassi le proprie offerte» ha spiegato un trader internazionale a SteelOrbis, aggiungendo che «alcuni cambiamenti sotto il profilo degli scambi saranno possibili soltanto a settembre/ottobre».

Il prezzo di mercato per i coils SS400 è sceso di 10 $/t nell'ultima settimana, a 910-920 $/t FOB, principalmente a causa del peggioramento della domanda nei principali mercati di sbocco. 

Le offerte relative agli HRC SAE1006 da parte delle piccole acciaierie cinesi si sono attestate recentemente a 920-930 $/t FOB. Tuttavia, l'interesse da parte dei compratori asiatici è nullo. Alcune fonti hanno affermato che i clienti vietnamiti potrebbero iniziare ad incrementare le proprie scorte soltanto nel caso di un miglioramento della situazione legata alla pandemia di Covid-19. Per ora le offerte più basse sono quelle in arrivo dalla Russia (880 $/t CFR).

Nel mercato interno cinese i prezzi degli HRC sono calati in media di 70 RMB/t (10,8 $/t) nell'ultima settimana, a 5.580-5.720 RMB/t (861-883 $/t) franco magazzino. Tuttavia, rispetto a ieri 23 agosto sono cresciuti di 15 RMB/t (2,3 $/t), sulla scia di un rialzo delle quotazioni dei future.

1 $ = 6,4805 RMB


Articolo precedente

Coils a caldo: gli esportatori indiani puntano a prezzi più alti, mood migliore

25 nov | Piani e bramme

Sudest asiatico: acciaierie attive nell’export di bramme, l’import si concentra su altre fonti

24 nov | Piani e bramme

Cina: in calo le scorte dei principali prodotti siderurgici finiti

24 nov | Notizie

Coils a caldo europei: i prezzi sembrano aver toccato il fondo, ma è ancora in dubbio l’aumento

23 nov | Piani e bramme

Coils a caldo, India: esportatori di nuovo competitivi nell'UE e nel Golfo dopo il ritiro della tassa sull'esportazione

22 nov | Notizie

India, coils a caldo: stabili i prezzi locali, ma si fa sentire il sentiment negativo

21 nov | Piani e bramme

Cina, lamiere d'acciaio: prezzi export stabili in seguito ad aumenti locali

21 nov | Piani e bramme

Cina, coils a caldo: produzione in crescita nel periodo gennaio-ottobre

18 nov | Notizie

Zincati a caldo, Cina: prezzi export in rialzo sulla scia dei laminati a caldo e a freddo

17 nov | Piani e bramme

Coils a caldo: i fornitori asiatici continuano a tagliare i prezzi in Europa

17 nov | Piani e bramme