Coils a caldo, ancora troppo alte le offerte dalla Cina

martedì, 19 ottobre 2021 17:48:41 (GMT+3)   |   Shanghai
       

I prezzi dei coils laminati a caldo (HRC) cinesi sono rimasti invariati nell'ultima settimana, tuttavia per la maggior parte dei compratori internazionali continuano ad essere troppo elevati. Difficile che i fornitori decidano di ridurre significativamente i prezzi nel breve periodo, poiché i recenti tagli di produzione nello Jiangsu dovrebbero impedire il verificarsi di forti ribassi nel mercato interno cinese.

Attualmente le offerte cinesi relative agli HRC SS400 con aggiunta di boro si attestano a 940-960 $/t FOB per le spedizioni di novembre. Il livello dei prezzi praticabili è salito di 5 $/t in media nell'ultima settimana, a 920-930 $/t FOB. Tuttavia, un trader internazionale ha riferito che le transazioni sono state molto rare di recente. 

Nel frattempo, i prezzi degli HRC SAE1006 offerti da piccole acciaierie cinesi e trader sono ammontati a 930-940 $/t FOB. Ciononostante, i coils cinesi sono considerati costosi a fronte di offerte giapponesi pari a 970 $/t e offerte coreane pari a 940 $/t, in entrambi i casi nel termine CFR Asia. 

Negli ultimi sette giorni i prezzi degli HRC sono diminuiti in Cina a causa dell'andamento altalenante dei prezzi dei future e del peggioramento del sentiment tra gli operatori di mercato. Alcuni commercianti locali hanno venduto materiale a prezzi inferiori. Tuttavia, dal momento che sono state applicate nuove restrizioni alla produzione nello Jiangsu, l'offerta potrebbe ridursi e impedire ulteriori cali di prezzo. 

Nel mercato cinese i prezzi degli HRC sono ammontati a 5.760-5.790 RMB/t (896-900,5 $/t) franco magazzino oggi 19 ottobre, risultando in calo di 85 RMB/t (13,2 $/t) in media rispetto al 12 ottobre. Allo stesso tempo il prezzo dei future sugli HRC è ammontato a 5.736 RMB/t (892 $/t), crescendo di 112 RMB/t (17,4 $/t) rispetto al 12 ottobre. 

1 $ = 6,4307 RMB


Articolo precedente

Cina, laminati a caldo: offerte export in aumento per via dei future più forti, domanda problematica

29 nov | Piani e bramme

Giappone, coils a caldo: gli esportatori continuano a tagliare i prezzi

29 nov | Piani e bramme

Vietnam: continuano ad aumentare le assegnazioni all’esportazione di HRC

29 nov | Piani e bramme

India, export coils a caldo: vendite in aumento, prezzi più bassi rispetto alla scorsa settimana

29 nov | Piani e bramme

Coils a caldo: aumentano i prezzi dell’export brasiliano

29 nov | Piani e bramme

Cina, lamiera: stabili i prezzi export, in un range limitato i prezzi locali

28 nov | Piani e bramme

Coils a caldo: gli esportatori indiani puntano a prezzi più alti, mood migliore

25 nov | Piani e bramme

Sudest asiatico: acciaierie attive nell’export di bramme, l’import si concentra su altre fonti

24 nov | Piani e bramme

Cina: in calo le scorte dei principali prodotti siderurgici finiti

24 nov | Notizie

Coils a caldo europei: i prezzi sembrano aver toccato il fondo, ma è ancora in dubbio l’aumento

23 nov | Piani e bramme