Billette CIS: prezzi in aumento grazie al mercato cinese

lunedì, 13 settembre 2021 11:08:07 (GMT+3)   |   Istanbul
       

La fine della scorsa settimana ha portato una ventata di ottimismo nel mercato dell’export di billette dall’area CIS grazie alla notizia dell'aumento dei prezzi nel mercato cinese. Nonostante gli alti costi di trasporto, si prevede che nelle prossime settimane la Cina sarà una meta importante per le vendite delle acciaierie del Mar Nero.

Nella giornata di venerdì 10 settembre, un’acciaieria della Russia orientale avrebbe venduto un carico di 40.000 t di billette a 720 $/t CFR, in aumento di 15-20 $/t rispetto alle offerte osservate all’inizio della scorsa settimana. I prezzi offerti alla Cina dai più grandi produttori hanno raggiunto i 730 $/t CFR, mentre per i prossimi scambi si punta a 725 $/t CFR.

Anche se nella regione del Mar Nero non si ha notizia di nuovi ordini di billette provenienti dai paesi CIS, le principali acciaierie sarebbero in fase di negoziazione. «Il problema sono la disponibilità e i costi di trasporto - ha commentato un trader -. Se si escludono le grosse acciaierie, che potrebbero vendere direttamente, non è che ci sia gran disponibilità in termini di volumi al momento». Inoltre, secondo una fonte, l'offerta potrebbe ridursi ulteriormente a causa di alcuni problemi tecnici presso un'importante acciaieria dell'area CIS. 

Considerati i costi di trasporto dal Mar Nero aggiornati a venerdì 10 settembre (100 $/t incluso il minimo di 14 giorni di quarantena nei porti cinesi), 720 $/t CFR corrisponderebbe a 620 $/t FOB Mar Nero. La maggior parte delle fonti di mercato ritiene che i trader cinesi continueranno ad acquistare billette anche questa settimana, dato che non sono previsti cambi di rotta per quanto riguarda i tagli alla produzione. Molto dipenderà dai prezzi del mercato locale delle billette in Cina e dai prezzi dei futures.

La domanda in Turchia e Nord Africa non aiuta gli esportatori dell’area CIS. Il prezzo di scambio in Turchia si è attestato a 612-620 $/t CFR la scorsa settimana, mentre in Africa il mercato è stato definito "quasi morto".

Sempre venerdì 10 settembre, il prezzo di riferimento delle billette indicato da SteelOrbis era aumentato di 5 $/t raggiungendo i 595-620 $/t FOB, con un prezzo medio di 607,5 $/t FOB, principalmente sulla scia dell'aumento dei prezzi di transazione in Cina.


Articolo precedente

Cina, tubi: stabili i prezzi export

30 nov | Tubi e tubolari

Tubolari strutturali, export statunitense in calo a settembre

29 nov | Notizie

Stati Uniti, dazi CVD finali sugli OCTG dalla Corea del Sud e dalla Russia

25 nov | Notizie

Giappone: output di acciaio grezzo in aumento a ottobre su base mensile

25 nov | Notizie

Usa: import di tubi e tubolari strutturali in aumento a settembre

24 nov | Notizie

Cina, trend laterale per l’export di tubi

23 nov | Tubi e tubolari

Stati Uniti, emesso dazio antidumping finale sui tubi saldati dal Canada

23 nov | Notizie

Usa, tubi meccanici: import in calo a settembre

23 nov | Notizie

Cina: in aumento i prezzi export dei tubi

16 nov | Tubi e tubolari

Tubi saldati: esportazioni turche in aumento nel periodo gennaio-settembre

15 nov | Notizie