Turchia, import billette: offerte in calo

lunedì, 12 settembre 2022 09:53:24 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Le offerte di rottame d’importazione a prezzi più bassi rese note la scorsa settimana in Turchia hanno influito negativamente sulla situazione del segmento delle billette, che era già in crisi. Gli acquirenti si aspettano un ulteriore calo del segmento del rottame e hanno iniziato ridurre le offerte per i semilavorati, cercando di assicurarsi un po’ di margine. Inoltre, ultimamente sono aumentati i fornitori che offrono billette alla Turchia, mettendo sotto pressione i venditori russi.

In particolare, ci sono state offerte di billette dalla Malesia a circa 580 $/t CFR per le spedizioni di ottobre e gli acquirenti turchi ritengono che siano possibili accordi a livelli ancora più bassi. Anche il Vietnam ha fatto offerte a 590 $/t CFR e, secondo le fonti, anche i fornitori indonesiani hanno fatto un passo indietro a 590-595 $/t CFR rispetto ai 600-620 $/t CFR annunciati in precedenza. Inoltre, alcuni operatori di mercato hanno riferito di offerte di 570 $/t CFR da parte della Cina, ma allo stesso tempo sono scettici sulla possibilità di un tale prezzo. «Non credo che i cinesi proporranno questo prezzo» ha dichiarato una fonte a SteelOrbis. «Credo che si tratti di [fornitori] russi che cambiano i documenti con la Cina».

In questa situazione, i venditori di billette dalla Russia hanno iniziato a percepire un terreno ancora più debole nel mercato turco. All’inizio della scorsa settimana, le loro offerte erano per lo più di 580-590 $/t CFR e gli accordi a 565-575 $/t CFR per piccoli lotti sono stati considerati da molti come inutilmente a basso prezzo. Venerdì scorso, dopo una vendita di rottame deep sea a 363 $/t CFR, le offerte per le billette importate sono state segnalate a 565-580 $/t CFR e, inoltre, sono possibili anche livelli inferiori. Le offerte più alte sono state segnalate a 560-565 $/t CFR per i carichi pronti, mentre l’offerta più bassa è stata espressa a 510 $/t CFR poiché il cliente si aspetta un drastico calo dei prezzi del rottame. Questa settimana, un grande produttore russo dovrebbe concludere alcuni accordi con la Turchia e molti prevedono un prezzo massimo di 555 $/t CFR per la spedizione di ottobre. I fornitori di materiale dal Donbass potrebbero offrire 560 $/t CFR.


Articolo precedente

Cina, billette: le più competitive sul mercato del Sudest asiatico per il calo dei prezzi dei futures

22 feb | Lunghi e billette

Cina: segnali contrastanti al rientro dalle vacanze

19 feb | Piani e bramme

Iran, esportazioni di acciaio in aumento nei primi 10 mesi del calendario persiano

14 feb | Notizie

Hyundai Steel, previsti lavori di riparazione ai forni elettrici ad arco di Incheon e Dangjin

24 gen | Notizie

India, billette: gara d’appalto di RINL per 30.000 tonnellate, spedizione del 29 febbraio

18 gen | Lunghi e billette

Turchia, laminati mercantili: si ammorbidiscono i prezzi export

22 dic | Lunghi e billette

Billette: la Turchia rimanda ancora gli acquisti, le quote dalla Russia scendono lentamente

21 dic | Lunghi e billette

ASEAN, billette: diminuiscono i prezzi a seguito dell’impatto negativo della Cina

18 dic | Lunghi e billette

Sudest asiatico, billette: prezzi import in apparente aumento, ma il calo è dietro l’angolo

15 dic | Lunghi e billette

India, billette: gara d’appalto di RINL per 30.000 tonnellate, spedizione di gennaio

04 dic | Lunghi e billette