Turchia: calano i prezzi all'esportazione del tondo per cemento armato 

venerdì, 25 maggio 2018 14:53:35 (GMT+3)   |   Istanbul
       

La domanda di tondo per cemento armato turco non è migliorata a livello internazionale nell'ultima settimana e risulta tuttora debole. In queste condizioni, e anche per via dei minori costi di produzione dovuti al calo dei prezzi di rottame e billette, i produttori turchi hanno ridotto i loro prezzi all'esportazione di una quindicina di dollari rispetto a sette giorni fa. Le offerte sono scese pertanto al livello di 540-550 $/t FOB (peso effettivo), tuttavia le vendite non sono aumentate.

Nel frattempo, il deprezzamento record della lira turca rispetto al dollaro USA ha provocato un incremento delle incertezze sul mercato locale turco e ha rallentato significativamente gli scambi, poiché i prezzi del tondo internamente hanno superato i 3000 TRY/t franco magazzino (IVA inclusa). Dal momento che i produttori siderurgici turchi sono convinti del fatto che la domanda interna resterà bassa fino alle elezioni presidenziali del prossimo 24 giugno, stanno cercando di stimolare il più possibile le esportazioni; per questo motivo, le fonti intervistate da SteelOrbis ritengono che gli stessi produttori siano disposti a concedere sconti di 5-10 $/t in fase di trattativa. 


Ultimi articoli collegati

USA: export di barre laminate a caldo in flessione a dicembre

Billette CIS: cresce la domanda, ma anche la competizione

Minerale di ferro, prezzi al 14 febbraio

Prezzi degli zincati a caldo in rialzo negli Emirati Arabi

Turchia: Icdas alza ulteriormente il prezzo del tondo