Mar Nero, billette: nuovi accordi, insuccesso per le pressioni al rialzo e al ribasso

giovedì, 21 settembre 2023 11:53:26 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Dopo una settimana piuttosto silenziosa in termini di vendite di billette in Turchia, in questi giorno sono stati segnalati alcuni nuovi accordi per billette russe e dal Donbass a livelli CFR relativamente stabili. Sebbene dall’inizio della settimana le acciaierie russe abbiano puntato a livelli più alti su base FOB, non sono riuscite ad ottenerli. Nemmeno la pressione al ribasso esercitata dagli acquirenti turchi e nordafricani ha avuto successo.

Secondo quanto appreso da SteelOrbis è stato venduto un volume limitato di billette dal mar Nero a 500 $/t CFR Karabuk, mentre un altro accordo per 3.000 t è stato concluso con un’acciaieria di Iskenderun a 515 $/t CFR. «500 $/t CFR sono giusti, ma per volumi molto piccoli come 3.000-6.000 tonnellate», ha affermato un trader. Entrambi gli accordi sono per la spedizione di ottobre, contro le precedenti vendite per piccoli volumi a 495-510 $/t CFR effettuate almeno 10 giorni fa. Sembra che l’affare per Iskenderun fosse una vendita da Rostov, nel Mar d’Azov, da cui i costi di trasporto sono molto più alti rispetto al mar Nero: alcune fonti li segnalano a minimo 65-70 $/t.

Un’acciaieria turca ha dichiarato di aver ricevuto oggi un’offerta per billette dal mar Nero a 495 $/t CFR Karabuk, ma ha deciso di rimandare gli acquisti avendo scorte sufficienti.

«In generale, non si sa come uscire dalla situazione di stallo in cui si trova il mercato turco [con uno squilibrio nelle vendite di rottame, billette e acciai finiti] e ci sono paesi rivali che offrono prodotti più economici anche se il rapporto rottame/minerale di ferro è di tre a uno», ha affermato un commerciante.

I fornitori russi di billette hanno resistito a qualsiasi diminuzione dei prezzi, e all’inizio della settimana puntavano addirittura a livelli più alti, tra 490 e 495 $/t FOB. Tuttavia, l’assenza di grandi movimenti nei prezzi del rottame e le aspettative contrastanti hanno spinto i fornitori ad abbassare le offerte a 480 $/t FOB mar Nero. Per i nuovi ordini questo prezzo FOB si traduce in 520-525 $/t CFR Iskenderun e 510 $/t CFR Karabuk. «Non vedendo correzioni al ribasso le acciaierie russe non si preoccupano, anche senza esportazioni, poiché godono di un mercato interno molto forte», ha dichiarato un altro commerciante.

Ciononostante, il prezzo di riferimento di SteelOrbis per le billette dal mar Nero è sceso a 470 $/t FOB dai 470-480 $/t FOB della fine della scorsa settimana. Dietro questa correzione al ribasso ci sono gli alti costi di trasporto, la mancanza di nuove vendite sul mercato egiziano e la resistenza degli acquirenti turchi.

Oltre alle offerte e agli accordi per le billette di origine Russia e Donbass soggette a sanzioni, è nato dell’interesse anche nelle billette non soggette a sanzioni. Un produttore ucraino ha recentemente venduto fino a 15.000 t di billette alla Turchia a circa 520-525 $/t CFR. L’accordo precedente era stato concluso diverse settimane fa a 500 $/t CFR. Inoltre, ci sono offerte per billette dalla Malaysia a circa 535 $/t CFR e dall’Indonesia a 540-545 $/t CFR, ma al momento entrambi i livelli sono considerati impraticabili.

I prezzi interni delle billette in Turchia sono rimasti relativamente stabili nell’ultima settimana. Gli obiettivi dei produttori nella regione di Iskenderun sono stati segnalati a 535-545 $/t franco fabbrica. Tuttavia, secondo le fonti, gli ultimi accordi sono stati chiusi a 525 $/t franco fabbrica, sebbene a seguito di un grosso anticipo. Attualmente, alcune fonti ritengono che livelli simili possano essere raggiunti anche in questo caso con l’opzione del pagamento anticipato. Nelle regioni di Izmir e Marmara, i prezzi di offerta si attestano rispettivamente a 540 $/t franco fabbrica e 545 $/t CPT. Inoltre, Kardemir dovrebbe annunciare nuove vendite di billette all’inizio della prossima settimana e il prezzo previsto è di circa 530-535 $/t franco fabbrica.


Articolo precedente

Turchia, billette: mercato pessimista malgrado la domanda limitata, fallito il tentativo di aumento di Kardemir

17 mag | Lunghi e billette

Billette: i prezzi non sono ancora abbastanza bassi da consentire agli importatori del Sudest asiatico di riprendere ...

16 mag | Lunghi e billette

Iran, billette: mantenuti i prezzi export nei nuovi accordi

16 mag | Lunghi e billette

ASEAN, billette al di sotto dei 500 $/t FOB come previsto, causa il calo dei prezzi dei futures in Cina

16 mag | Lunghi e billette

India, billette: i prezzi export non riescono a mantenere il trend rialzista, le acciaierie puntano ad aumentare ...

15 mag | Lunghi e billette

Turchia, billette: in calo le importazioni nel periodo gennaio-marzo

09 mag | Notizie

Billette: gli acquirenti del Sudest asiatico attendono prezzi più bassi in un contesto di sentiment in calo

09 mag | Lunghi e billette

Mar Nero, billette: prezzi di vendita inferiori per la Turchia, prezzi in Asia ancora impraticabili

09 mag | Lunghi e billette

India, billette: in aumento i volumi delle offerte export nonostante la crescita dei prezzi locali

09 mag | Lunghi e billette

ASEAN, billette: prezzi stabili, gli aumenti in Cina non bastano a fornire sostegno

07 mag | Lunghi e billette