Billette, i clienti del Sudest asiatico ordinano dall'Iran a prezzi inferiori

venerdì, 04 ottobre 2019 12:11:01 (GMT+3)   |   Istanbul
       

I compratori del Sudest asiatico sono riusciti ad acquistare billette iraniane a prezzi significativamente più bassi rispetto a quelli proposti dai fornitori russi e indiani. Nonostante i fornitori iraniani abbiano cercato di lasciare i prezzi invariati dopo aver venduto ingenti volumi in Cina, sono stati costretti a concedere sconti ai compratori del Sudest asiatico. 

Due carichi di billette dall'Iran, per un totale di 80.000 tonnellate, sono stati venduti recentemente nel Sudest asiatico a 385 $/t CFR. Il materiale è costituito prevalentemente da billette da 150 mm, ma in parte anche da billette da 130 mm. I clienti hanno ricevuto offerte pari a circa 390 $/t CFR la scorsa settimana. Due settimane fa circa 200.000 tonnellate di billette iraniane erano state vendute in Cina a 385-395 $/t CFR. 

Al momento i produttori iraniani stanno portando avanti trattative su un livello di 350 $/t FOB e valori inferiori. 

«Il riferimento per materiale di origine iraniana è 380-385 $/t CFR», ha dichiarato un compratore con sede a Giacarta, Indonesia. 


Ultimi articoli collegati

Billette CIS, prezzi in aumento grazie alla domanda cinese

Billette CIS, i prezzi si indeboliscono senza il supporto dell'Asia

Billette, gli esportatori iraniani aumentano i prezzi

Billette, i produttori CIS restano concentrati sul mercato cinese

Iran: cresce la produzione di semilavorati, ma i produttori temono l'impatto delle restrizioni all'export