Ucraina: export di minerale ferroso in aumento grazie alla Cina

martedì, 14 luglio 2020 15:41:42 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Nonostante la pandemia di coronavirus, le compagnie minerarie ucraine sono riuscite ad aumentare l’esportazione di minerale ferroso nella prima metà dell’anno in corso, principalmente grazie alla forte domanda cinese.

Secondo le statistiche ufficiali, nei primi sei mesi di quest'anno l'Ucraina ha esportato 23,1 milioni di tonnellate di minerale di ferro, ossia il 16,8% in più su base annua. In valore, l’export è ammontato a 1,9 miliardi di dollari, facendo segnare un incremento dell’8,8%. La Cina è rimasta la destinazione chiave nel periodo in questione rappresentando il 61,89% del valore totale dell'export ucraino di minerale ferroso. A seguire, la Polonia e la Repubblica Ceca hanno rappresentato rispettivamente il 9,15% e il 6,59% del valore totale.

Prendendo in considerazione soltanto il mese di giugno, le esportazioni di minerale ferroso dall’Ucraina sono aumentate del 45% su base annua e del 24,7% su base mensile ammontando a 4,3 milioni di tonnellate.


Ultimi articoli collegati

Ucraina: proteste dei minatori di KZhRK costringono al fermo delle attività

NLMK ripristina le attività a Stoilensky GOK

Ucraina: export di minerale ferroso in aumento nei primi otto mesi grazie alla Cina

Ucraina: export di ghisa in crescita nei primi otto mesi del 2020

Metinvest chiude in perdita il primo semestre 2020