Metprom Group investirà in due progetti siderurgici in Egitto

giovedì, 13 dicembre 2018 13:11:08 (GMT+3)   |   San Diego
       

La società russa Metprom Group ha annunciato l’intenzione di installare due impianti in Egitto per un investimento totale di 210 milioni di euro (239 milioni di dollari).

Secondo quanto riferito dal ministro del commercio e dell’industria egiziano Amr Nassar, durante la prima fase da 60 milioni di euro (68 milioni di dollari) verrà stabilito un laminatoio con capacità annua di 150.000 tonnellate per la produzione di tondo e filo nella zona industriale russa in Egitto.

Nel corso della seconda fase da 150 milioni di euro (170 milioni di dollari) sarà rinnovato lo stabilimento siderurgico di Helwan per aumentare la sua capacità produttiva fino a 500.000 tonnellate di billette annue.

Stel Lomachenko, presidente di Metprom, ha sottolineato l’impazienza del gruppo di espandersi nel mercato egiziano a fronte della sua forte crescita e delle opportunità di investimento. Lomachenko e Nassar hanno evidenziato l'opportunità di accedere ai mercati di Libia, Siria e Iraq per sostenere i progetti di ricostruzione.

Metprom è stata fondata nel 1992 e ha una vasta esperienza nel settore delle industrie dei metalli, in particolare nei settori della costruzione ingegneristica e della fornitura di macchine e attrezzature per la produzione siderurgica, delle costruzioni e della gestione dei progetti, attraverso quindici società affiliate.


Ultimi articoli collegati

Ministro Gualtieri: «Ilva resti con un azionista di maggioranza privato»

Produzione argentina di acciaio grezzo in calo a dicembre e nel 2019

Coils a caldo, possibili sconti sui prezzi da parte dei produttori turchi per l'Italia

ArcelorMittal annuncia lo stato di forza maggiore in Francia