Metalloinvest aggiorna gli altiforni di Ural Steel

lunedì, 17 dicembre 2018 16:52:30 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Metalloinvest, produttore russo di minerale ferroso e HBI, ha annunciato di aver avviato il riattrezzamento tecnico di due altiforni nella sua controllata Ural Steel.

Il contratto relativo al'aggiornamento delle attrezzature è stato firmato con la società di ingegneria Danieli Corus, che ha sede nei Paesi Bassi.

La messa in servizio del primo altoforno è prevista per il secondo trimestre del 2020, mentre il secondo altoforno entrerà in funzione nel quarto trimestre dello stesso anno. Il progetto, che verrà attuato nell'ambito di un programma strategico di sviluppo integrato per Ural Steel, richiederà un investimento di oltre 7 miliardi di rubli (105 milioni di dollari).

Andrey Varichev, CEO di Management Company Metalloinvest, ha dichiarato: "Il riattrezzamento degli altiforni è un passo importante nel programma di sviluppo di Ural Steel, che comprende anche la modernizzazione del forno elettrico ad arco, la costruzione di una nuova unità di separazione dell'aria perl' outsourcing e altri progetti. Questo programma migliorerà significativamente l'efficienza dell'impresa e ne ridurrà al contempo l'impatto ambientale".


Ultimi articoli collegati

USA annunciano nuovi dazi su prodotti derivati dell'acciaio e dell'alluminio

JSW Steel, utile netto in diminuzione nei primi nove mesi dell'anno fiscale

Cina: prezzi di cromo e ferrocromo – settimana 4

In calo le importazioni statunitensi di tubi strutturali a novembre

Coils zincati a caldo, stabili le offerte indiane