IREPAS: il 2021 si prospetta l'anno della ripresa

giovedì, 11 febbraio 2021 13:27:18 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Nonostante i buoni margini di profitto registrati a dicembre, i produttori ed esportatori di acciai lunghi secondo l'associazione IREPAS si troveranno ad affrontare diverse sfide nei primi mesi del 2021. La rapida crescita dei prezzi del rottame e il loro successivo crollo improvviso hanno destato preoccupazioni tra gli operatori di mercato. Gli acquirenti stanno rimandando gli ordini e il materiale ordinato oggi verrà consegnato tra quattro/cinque mesi. IREPAS ha sottolineato che è difficile vendere con tempi così dilatati in un momento in cui i prezzi stanno scendendo e non è chiaro a che punto si fermeranno. Questo avvantaggia le acciaierie statunitensi che acquistano rottame a prezzi economici sul mercato domestico e sono in grado di consegnare in tempi più rapidi rispetto ai concorrenti esteri. Dopo aver raggiunto livelli inaspettatamente elevati, i prezzi del rottame sono scesi recentemente a livelli che dovrebbero essere mantenuti nel corso di febbraio, sostenuti dalle richieste da diversi paesi.  

IREPAS ha affermato che stanno svanendo le speranze che la Section 232 venga revocata in tempi rapidi dalla nuova amministrazione USA. Tuttavia, il mercato continua a confidare in un miglioramento della situazione nel medio termine. Per quanto riguarda le misure di salvaguardia nell'UE, EUROFER chiede una loro estensione oltre giugno 2021, tuttavia non è ancora chiaro come deciderà di muoversi la Commissione europea.

Secondo IREPAS, il 2021 sembrerebbe essere l'anno della ripresa in quanto si prevede un buon andamento della domanda. Tuttavia, gli aumenti di produzione potrebbero rappresentare un rischio. Nel complesso, la Cina giocherò un ruolo cruciale, pertanto bisogna attendere la fine delle festività del capodanno lunare per verificare verso quale direzione andrà tale mercato. IREPAS spera che la Cina intenda diminuire la produzione, altrimenti «continueranno gli aumenti dei prezzi delle materie prime, e il livello di competizione sul mercato globale sarà ancora più alto». 

A proposito di concorrenza, IREPAS ha dichiarato che al momento essa non è così forte, tuttavia sta crescendo lentamente e per i prodotti lunghi attualmente è più regionale. 

Nonostante l'attuale instabilità del mercato, le prospettive per IREPAS rimangono abbastanza soddisfacenti. L'associazione prevede che entro la fine di febbraio il quadro risulterà ancora più chiaro.


Ultimi articoli collegati

USA: confermato il dazio sui tubi per condotte saldati da Turchia e Corea del Sud

USA: utilizzatori di acciaio chiedono a Biden di revocare la Section 232

Cresce la produzione mondiale di acciaio grezzo a gennaio

USA: nessun dumping da parte di Hyundai Steel sui laminati a caldo

​​​​​​​USA: produzione di acciaio grezzo in crescita nell'ultima settimana