India: RINL e SAIL progettano acciaierie greenfield in joint venture con colossi stranieri

martedì, 22 gennaio 2019 16:54:05 (GMT+3)   |   Calcutta
       

Secondo quanto dichiarato da un funzionario del ministero indiano dell’acciaio, Rasthriya Ispat Nigam Limited (RINL) e Steel Authority of India Limited (SAIL), produttori siderurgici di proprietà statale, stanno portando avanti l’idea di costruire acciaierie greenfield in collaborazione con le principali società siderurgiche del mondo.

Il funzionario ministeriale ha affermato che una delegazione ufficiale di alto livello di RINL viaggerà in Corea del Sud entro il prossimo mese per incontrare i vertici di Hyundai e presentare loro un'offerta riguardo a una collaborazione volta alla creazione di una acciaieria da 3 milioni di tonnellate annue presso lo stabilimento produttivo di RINL a Vishakhapatnam, nel sud dell'India.

La delegazione di RINL metterà sul tavolo un'offerta per fornire 20.000 acri di terra in cui sviluppare il progetto, che prevede un investimento totale di 4,22 miliardi di dollari.

Allo stesso tempo, secondo la fonte, SAIL starebbe studiando un progetto per la costruzione di un'acciaieria nella zona costiera del paese, anch’essa in collaborazione con una società siderurgica sudcoreana o giapponese.

Il funzionario ha spiegato che la scelta di costruire sull’area costiera è rilevante, dal momento che tutti e cinque gli stabilimenti siderurgici esistenti di SAIL sono situati nell’entroterra: un’acciaieria nei pressi di una zona portuale garantirebbe una redditività economica superiore in quanto la maggior parte dei futuri progetti siderurgici dipenderà in larga misura dalle materie prime importate, come il carbone da coke.


Tags:
India , Subcon. indiano , SAIL , investimenti , Hyundai Steel , RINL | articoli simili »