Fortescue: spedizioni record nell’anno fiscale 2019/20 nonostante il coronavirus

giovedì, 30 luglio 2020 17:04:05 (GMT+3)   |   Istanbul
       

Fortescue Metals Group, tra i principali produttori australiani di minerale di ferro, ha annunciato che l'export di minerale nel quarto trimestre dell'anno finanziario, conclusosi il 30 giugno scorso, è aumentato dell'1,8% su base trimestrale e del 2% su base annua. Ha raggiunto i 47,3 milioni di tonnellate, segnando un record storico per un trimestre.

Nel periodo in esame Fortescue ha estratto 57,2 milioni di tonnellate di minerale di ferro, con un aumento del 36,5% rispetto al trimestre precedente e un calo dell’1% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

Il prezzo medio del materiale è cresciuto del 10% su base trimestrale, fino a 81 $/dmt (tonnellata secca). Il ricavo medio per l’intero anno finanziario 2019/2020 è aumentato del 21% su base annua, a 79 $/dmt.

Nell’intero esercizio, nonostante la pandemia di coronavirus, le spedizioni di minerale di ferro della società mineraria sono ammontate a 178,2 milioni di tonnellate, in crescita del 6% rispetto all’anno precedente, superando le aspettative che prevedevano 177 milioni di tonnellate. La società ha estratto 204,3 milioni di tonnellate di minerale di ferro (-1%).

Fortescue ha dichiarato che la domanda dei suoi prodotti è forte grazie alla prosecuzione delle spedizioni verso la Cina e altri mercati. Il gruppo minerario prevede che le spedizioni nell'anno finanziario 2020-2021 ammonteranno a 175-180 milioni di tonnellate.


Ultimi articoli collegati

Fortescue investe in Afghanistan per progetti energetici "green"

BPH punta a ridurre le emissioni del 30 per cento entro il 2030

Incidente alla GOK di NMLK ma nessun ritardo nelle spedizioni di ghisa e acciaio

Metinvest chiude in perdita il primo semestre 2020

Fortescue punta ad investire nell'energia rinnovabile in Pakistan