Cina: importazioni di barre d’acciaio in calo nei primi cinque mesi del 2018

lunedì, 25 giugno 2018 11:42:45 (GMT+3)   |   Shanghai
       

In base ai dati mensili di import e export rilasciati dalle autorità doganali cinesi, a maggio i volumi delle importazioni di barre d’acciaio e angolari/canaline sono ammontati rispettivamente a 110.000 tonnellate e 30.000 tonnellate, facendo registrare diminuzioni del 4,7% e del 35,6% su base annua. Le importazioni di lamiere d’acciaio e di tubi d’acciaio/profili cavi sono ammontate rispettivamente a 940.000 tonnellate e 40.000 tonnellate, dati in aumento del 3,8% e del 28,0% su base annua.

Nei primi cinque mesi del 2018, le importazioni in Cina di barre d’acciaio e di angolari/canaline sono ammontate a 450.000 tonnellate e 160.000 tonnellate, in calo del 14,3% e del 10,2% su base annua, mentre le importazioni di lamiere d’acciaio e di tubi d’acciaio/profili cavi sono ammontate rispettivamente a 4,76 milioni di tonnellate e 170.000 tonnellate, aumentando dello 0,9% e del 6,2% su base annua.

Come precedentemente riportato da SteelOrbis, a maggio la Cina ha importato 1,134 milioni di tonnellate di acciai finiti, dato in aumento dell’8,5% su base mensile e del 5,0% su base annua. Nel periodo gennaio-maggio, la Cina ha importato un totale di 5,63 milioni di tonnellate di acciai finiti, in calo dello 0,7% su base annua.


Ultimi articoli collegati

Scorte di acciaio pressoché invariate in Cina a metà settembre

In calo le esportazioni cinesi di travi, vergella e angolari/canaline

Cina: export di fogli e lamiere in calo nei primi otto mesi del 2020

Calano i prezzi del tondo e della vergella "made in China"

Cina: crescono leggermente le scorte dei cinque principali prodotti finiti