Cina: dazio antidumping sulle importazioni di coils laminati a caldo e semilavorati inox

martedì, 23 luglio 2019 12:20:17 (GMT+3)   |   Shanghai
       

In data 22 luglio il Ministero del Commercio cinese ha dichiarato di aver riscontrato pratiche di dumping nelle importazioni di semilavorati in acciaio inox e lamiere/coils laminati a caldo in acciaio inox originarie dell'UE, del Giappone, della Corea del Sud e dell'Indonesia. Queste avrebbero infatti causato "danni materiali" all'industria domestica. 

La Cina ha quindi deciso di istituire da oggi 23 luglio un dazio antidumping definitivo sulle importazioni di tali prodotti da UE, Giappone, Corea del Sud e Indonesia per i prossimi cinque anni. L'aliquota del dazio varia tra il 18,1% e il 103,1%.

Nel caso dei prodotti provenienti dalla Corea del Sud non sarà imposto alcun dazio antidumping se il prezzo sarà superiore ad un prezzo concordato tra il Ministero del Commercio e le principali imprese sudcoreane. 


Ultimi articoli collegati

Cina: prezzi di molibdeno, ferromolibdeno, cromo e ferrocromo – settimana 27

Cina: forte calo dei profitti del settore siderurgico nei primi cinque mesi

Coils inox, invariate le offerte cinesi

La Corea del Sud manterrà il dazio sulle lamiere inox giapponesi per altri tre anni

Coils inox, stabili le offerte dalla Cina