Cina: calano le scorte dei cinque principali prodotti finiti

venerdì, 04 dicembre 2020 13:19:49 (GMT+3)   |   Shanghai
       

A fine novembre (21-30 novembre) le scorte dei cinque principali prodotti siderurgici in venti città della Cina ammontavano a 8,375 milioni di tonnellate. Il dato è risultato in calo di 0,38 milioni di tonnellate o del 4,3% rispetto a metà novembre (11-20 novembre).  

Nello specifico, le scorte di coils a caldo (HRC), coils a freddo (CRC), lamiere medie comuni, vergella e tondo per cemento armato sono ammontate rispettivamente a 1,52 milioni di tonnellate (-9,5%), 1 milione di tonnellate (-1%), 0,94 milioni di tonnellate (+1,1%), 1,25 milioni di tonnellate (-2,3%) e 3,66 milioni di tonnellate (-4,9%). Tutte le variazioni sono calcolate rispetto al 20 novembre.  

Nel periodo in oggetto la domanda è stata soddisfacente, eccetto che in Cina del Nord, dove l’abbassamento delle temperature ne ha influenzato negativamente l’andamento. Si prevede un indebolimento della domanda nel corso di dicembre, al quale seguirà un incremento delle scorte.

1 $ = 6,5507 RMB


Ultimi articoli collegati

Cina: crescono le scorte dei cinque principali prodotti finiti

Prezzi di tondo e vergella a Taiwan – settimana 1

Cina: Shagang alza i prezzi dei piani

Cina: in crescita la produzione di tondo e vergella nel periodo gennaio-novembre

Cina: cresce la produzione di coils a novembre