Cina: calano le scorte dei cinque principali prodotti finiti 

mercoledì, 25 novembre 2020 18:17:47 (GMT+3)   |   Shanghai
       

Al 20 novembre le scorte dei cinque principali prodotti siderurgici in venti città della Cina ammontavano a 8,75 milioni di tonnellate. Il dato è risultato in calo di 1,28 milioni di tonnellate o del 12,8% rispetto al 10 novembre. 

Nello specifico, le scorte di coils a caldo (HRC), coils a freddo (CRC), lamiere medie comuni, vergella e tondo per cemento armato sono ammontate rispettivamente a 1,68 milioni di tonnellate (-4,5%), 1,01 milioni di tonnellate (-12,9%), 0,93 milioni di tonnellate (-5,1%), 1,28 milioni di tonnellate (-16,3%) e 3,85 milioni di tonnellate (-16,3%). Tutte le variazioni sono calcolate rispetto al 10 novembre. 

Nel periodo in oggetto, le buone condizioni meteorologiche hanno esercitato un impatto positivo sulla domanda di acciaio, portando ad una riduzione delle scorte. Tuttavia, l’abbassamento delle temperature a fine novembre ha inciso negativamente sulla domanda e potrebbe determinare un incremento delle scorte nel breve periodo. 


Ultimi articoli collegati

Shagang: stabili i prezzi dei lunghi in Cina

Taiwan: in rialzo i prezzi dei prodotti piani – settimana 3

Cina: export di fogli e lamiere in calo nel 2020

Rallenta l'export cinese di barre nel 2020 

Cina: crescono le scorte dei cinque principali prodotti finiti