Brasile: l'agenzia mineraria ferma quarantacinque dighe

lunedì, 05 ottobre 2020 17:11:37 (GMT+3)   |   San Paolo
       

L’agenzia mineraria brasiliana (ANM) ha sospeso le attività di 45 dighe del paese che non hanno fornito un certificato di stabilità entro il 30 settembre. Il certificato serviva ad attestare che gli impianti fossero sicuri.  

42 delle 45 dighe si trovano nello stato del Minas Gerais. Le restanti 3 dighe inattive si trovano negli stati di Amapá, Pará e Rio Grande do Sul. 

Delle 42 dighe interessate dal provvedimento, 36 avevano già fermato le attività, mentre altre 9 sono ora impossibilitate ad operare.


Ultimi articoli collegati

Produzione brasiliana di acciaio grezzo in crescita a settembre

Tribunale brasiliano nega il congelamento dei beni di Vale

Export di minerale ferroso brasiliano in forte crescita a settembre

Brasile: ricorso contro l'accordo tra Vale e l'ufficio del procuratore generale

Tribunale brasiliano ordina a Vale due sospensioni di attività